Turismo dell'esperienza e vacanze nel verde, alla scoperta dei glamping dell'Emilia-Romagna

Bolle, botti, tende di lusso: la nuova offerta dei campeggi conquista sempre più turisti. Il racconto di tre imprenditori del Ferrarese, Riminese e Modenese

Azioni sul documento

ultima modifica 2023-09-10T10:00:13+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

intro

L’Emilia-Romagna del turismo: qualcosa è cambiato, anzi, molto.

Al mare un paio di settimane nel cuore dell’estate, in montagna d’inverno per la classica settimana bianca. Anche se con qualche variazione sul tema, i grandi flussi turistici si sono sempre mossi convenzionalmente in queste due direzioni. 

Prima. Perché da un po’ di tempo ormai, e ancor più da dopo la pandemia che ha cambiato abitudini e stili di vita, si sono sviluppate moltissime tipologie di turismo.

Sono in crescita le vacanze più brevi, ad esempio, anche solo di un week end e senza stagionalità: si viaggia, anche last minute, e tutto l’anno. Nelle città d’arte, nei borghi, alla scoperta di castelli e musei, in natura, con passeggiate lungo i cammini, tra percorsi enogastronomici, esperienze di relax, sport outdoor, eccetera.

A una nuova domanda, che chiede sempre più varietà e qualità, l’Emilia-Romagna risponde con un’offerta sempre più articolata. Che riguarda anche le strutture ricettive, da quelle più tradizionali, che conosciamo bene, a quelle più di nicchia. Come il glamping.

intro video

Tre strutture riqualificate: al mare, in collina e in montagna

Ma come sono i glamping e perché sceglierli?
Lo abbiamo chiesto a tre imprenditori di strutture che oggi offrono ai turisti nuove esperienze.

Camping Holiday Village Florenz a Lido degli Scacchi (Fe)

La prima, lungo i Lidi di Comacchio, nel ferrarese, è diretta da Franco Vitali e propone soggiorni nelle "Michelangelo Suites", 11 "casette" raggruppate in borgo e affacciate sulla spiaggia. Particolarità della struttura è l’accoglienza alle persone con disabilità, con strutture attrezzate e Kit d’accoglienza per ipovedenti, grazie alla quale il villaggio ha ottenuto il primo premio europeo per il turismo accessibile. Altro punto di forza è la sostenibilità e il risparmio energetico. Intervista a Franco Vitali e Roberto Vitali.

Villaggio La Pescaccia a San Clemente (Rn)

Case a bolla, tende luxury, suite galleggianti sul lago – dove si può fare anche idroterapia - costituiscono la multi offerta glamping del villaggio di San Clemente sulle colline riminesi. Luca Di Pietro spiega la nuova filosofia di vacanza all’aria aperta che, dopo il Covid, sta incontrando maggiore interesse anche da parte dei turisti italiani, mentre ormai è una scelta consolidata per gli stranieri.

Campeggio Parco dei Castagni a Montecreto (Mo)

Un’esperienza nel bosco con soggiorno in botti dotate di ogni comfort – dal wi-fi al terrazzo, dall’idromassaggio alla sauna – è infine la proposta di Antonietta Bagatti e del suo camping a 4 stelle immerso tra i castagni secolari del Parco del Frignano, nell’Appennino modenese ai piedi del monte Cimone per un’esperienza da vivere tutto l’anno.

senza-titolo

A cura di Cinzia Leoni, Elisa Ravaglia, Stefano Asprea e Cristina Gaddi

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina