Lavorare in Regione

Smart working e POLA

Il lavoro “agile” in Regione

Lo smart working è una modalità diversa di organizzare la prestazione lavorativa senza modificare il proprio rapporto di lavoro con l’Ente. 

Cambia l’organizzazione della giornata lavorativa con una flessibilità maggiore negli orari e negli spazi di lavoro. Cresce l’autonomia e la responsabilità delle persone. Si rafforza il lavoro di gruppo e l’orientamento al raggiungimento dei risultati condivisi e degli obiettivi. 

Gli smart worker sono dotati dalla Regione di: computer portatile leggerocellulare aziendale, monitor, docking station, zaino per rendere possibile lo svolgimento del lavoro in qualsiasi sede. 

Con l’approvazione POLA 2021-2023 - il Piano Organizzativo del Lavoro Agile - la Regione ha programmato il lavoro agile dell’intero Ente e definito le modalità per attuarlo e svilupparlo come misura strutturale e parte integrante del processo di innovazione organizzativa.  

Lo smart working infatti è solo la punta di un iceberg chiamato trasformazione digitale. Un processo che combina assieme organizzazione, comunicazione, tecnologia e persone capace di innovare i paradigmi della Pubblica Amministrazione, oltre al suo modo di lavorare.  

Per approfondire

Piano organizzativo del lavoro agile (POLA) 2021/2023 e adeguamento del disciplinare per l'utilizzo dell'istituto dello smart working nell'amministrazione regionale

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/25 17:40:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-11T11:08:44+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina