Delegazione presso l'UE: Europass

Communication inside Risk Assessment and Risk Management (COMRISK): Final report

Data di pubblicazione: 8/07/2020
Ambito sintetico: Comunicazione del rischio

Sintesi a cura dell'Università di Parma: 

La Comunicazione all’interno del processo di gestione e valutazione del rischio (COMRISK): Report finale

Una caratteristica chiave dell'analisi del rischio in tema agroalimentare è che la sua valutazione e così la sua gestione dovrebbero restare funzionalmente separate. Il progetto COMRISK ha studiato la comunicazione che si viene ad instaurare tra i cosiddetti valutatori del rischio e gli stessi gestori del rischio.

L'obiettivo generale del progetto è stato diretto all’identificazione delle procedure di comunicazione presenti tra i valutatori del rischio e i gestori del rischio che avvengono durante il processo di analisi dello stesso, con il fine di aumentarne e migliorarne la comprensione e la qualità.

Per il raggiungimento di tale obiettivo, durante il progetto, sono state incluse la revisione di casi storici in ambito di sicurezza alimentare, l'analisi delle richieste di valutazione del rischio, l'identificazione di linee guida per la comunicazione, quadro legislativo, sviluppo di interviste semi-strutturate con valutatori del rischio e gestori del rischio ed infine l'identificazione di strumenti atti a facilitare la comunicazione tra i valutatori e gestori del rischio.

Si è concluso che l'utilità di una solida valutazione del rischio dipende fortemente dalle specifiche domande poste su un certo rischio, e reciprocamente, il fallimento della procedura è evidentemente influenzato da una scarsa comunicazione tra i valutatori del rischio e i gestori del rischio.

La comunicazione tra le due figure precede l'inizio del processo di valutazione del rischio, proprio quando vengono definite le richieste di stima con le relative domande. Questo passo è uno dei punti critici che serve a garantire una valutazione del rischio efficace ed efficiente. Tuttavia, sono state segnalate difficoltà di comprensione tra le sopracitate figure, sia durante che dopo la stessa valutazione del rischio. È essenziale che sia i valutatori che i gestori del rischio riconoscano la cruciale importanza della loro inter- e intra-comunicazione, rispettando altresì i loro diversi ruoli in una procedura di analisi del rischio.

Secondo gli intervistati, un processo sistematico formale tra i valutatori ed i gestori del rischio può facilitare la comunicazione tra gli attori. La formazione del personale è un altro tema estremamente importante in questo contesto. Tale formazione dovrebbe fornire una visione più approfondita dell’intero processo di gestione del rischio, comprendere meglio il ruolo dei gestori del rischio ed in particolare sensibilizzare il personale operativo verso l’importanza della comunicazione tra i valutatori e i gestori del rischio. Per migliorare il processo di analisi del rischio, è anche importante che il valutatore del rischio riceva un feedback su come le valutazioni del rischio hanno soddisfatto le esigenze dei gestori del rischio. Infine, altri studi saranno necessari per definire quali sono le barriere più influenti che vengono sollevate durante il processo di analisi del rischio.

Link: https://www.efsa.europa.eu/it/supporting/pub/en-1891

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/13 10:15:27 GMT+2 ultima modifica 2020-07-13T10:15:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina