Il focus riporta i principali provvedimenti, piani e programmi in materia di rigenerazione urbana, intesa come l’insieme di azioni, misure e strumenti volti al recupero e alla riqualificazione di uno spazio urbano attraverso interventi su infrastrutture e servizi, limitando il consumo di territorio e tutelando la sostenibilità ambientale.

L'urbanistica ha infatti subito un radicale cambio di paradigma tra la fine del XX e l’inizio del XXI secolo: da un modello di crescita espansiva e di accumulazione, fondata sull’allargamento quantitativo del tessuto edilizio e dei perimetri urbani, si è passati, sotto la spinta delle sempre più avvertite esigenze di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, ad un paradigma qualitativo incentrato sulla rigenerazione e trasformazione degli ambienti urbani esistenti quale precondizione per l’innalzamento della stessa qualità del vivere urbano.

Nel corso della XVIII legislatura, con l'approvazione di norme contenute nelle leggi di bilancio e in diversi decreti-legge, sono state disposte misure che hanno riguardato il rinnovo e l'introduzione di agevolazioni fiscali a favore del patrimonio immobiliare pubblico e privato, la riqualificazione urbana, la semplificazione di procedure amministrative e la riduzione del disagio abitativo.

Investimenti per la messa in sicurezza di edifici e del territorio

La legge di Bilancio 2019 (L. 145/2018) ha previsto, per il periodo 2021-2034, interventi per la messa in sicurezza di edifici, del territorio e del settore dei trasporti e della viabilità, con la finalità di ridurre l'inquinamento ambientale e di favorire investimenti finalizzati alla rigenerazione urbana, alla riconversione energetica verso fonti rinnovabili, ad infrastrutture sociali e alle bonifiche ambientali.

L'assegnazione delle risorse è stata incrementata e rimodulata con successivi interventi legislativi, che hanno anche ampliato le finalità degli interventi ammissibili a finanziamento. Le risorse assegnate dalle regioni ai comuni sono state rimodulate per un totale complessivo, relativo al periodo 2021-2034, pari a 4,3 miliardi di euro. Le risorse complessive assegnabili ai comuni dal Ministero dell'interno sono invece pari a 8,5 miliardi di euro per il periodo 2021-2030.

La rigenerazione urbana e il PNRR

Ulteriori misure sono state previste nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e nel Fondo complementare al PNRR. Le misure previste dal PNRR per la rigenerazione urbana e l'housing sociale ammontano complessivamente a 9,02 miliardi di euro. Con il decreto 6 agosto 2021 sono state assegnate ai Ministeri titolari degli interventi le risorse finanziarie previste per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Nello specifico, sono presenti investimenti nei programmi:

Per quanto riguarda l'utilizzo delle risorse messe a disposizioni con il Fondo complementare (artt. 1 e 2 D.L. 59/2021), sono stati previsti i seguenti interventi per complessivi 2,5 miliardi:

Al quadro normativo esistente in materia di rigenerazione urbana, potrebbe aggiungersi una specifica normativa come delineata dal disegno di Legge n. 1131 - “Misure per la rigenerazione urbana”, in esame al Senato.

Ultime notizie sulla rigenerazione urbana

-

-

-

-

-

-