Più autonomia all'Emilia-Romagna

Il PERCORSO

Tempi rapidi per l'intesa con il Governo poi in Parlamento

Sulla base della proposta condivisa con l'intera società regionale, la Regione Emilia-Romagna ha intrapreso il negoziato con il Governo, arrivando all’intesa prevista dalla Costituzione e indispensabile all’approvazione della legge statale di attribuzione delle ulteriori competenze.

Il ruolo del Governo è cruciale, non solo nel raccordare le diverse realtà territoriali, che presentano oggi condizioni così differenti tra di loro, ma anche nel permettere sia alle Regioni più virtuose di rafforzare il proprio ruolo nel contesto europeo sia alle altre di agganciarsi a questi processi di concessione di autonomia a “perimetro variabile”, ricompattando il Paese in una strategia di crescita articolata ma unitaria.

L’iter tecnico procedurale è il seguente:

  • approvazione da parte della Giunta regionale del Documento di indirizzi per l’avvio del percorso finalizzato all’acquisizione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’articolo 116, comma terzo, della Costituzione;
  • confronto in Assemblea legislativa e adozione di una risoluzione da parte dell'Aula;
  • svolgimento del negoziato e sottoscrizione dell’accordo preliminare con il Governo;
  • presentazione del disegno di legge governativo alle Camere che recepisce l’accordo raggiunto con la Regione Emilia-Romagna;
  • esame e approvazione a maggioranza assoluta in Parlamento del progetto di legge.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/19 13:28:00 GMT+1 ultima modifica 2018-03-01T14:35:33+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina