Delegazione presso l'UE: Europass

The 2018 European Union report on pesticide residues in Food

Data di pubblicazione: 02/04/2020
Ambito sintetico: Report Scientifico 
Sintesi a cura dell'Università di Parma:

Rapporto 2018 dell’Unione Europea sui residui di pesticidi negli alimenti

Ai sensi della legislazione dell'UE (articolo 32, regolamento (CE) n. 396/2005), l'EFSA fornisce una relazione annuale che analizza i livelli di residui di pesticidi negli alimenti sul mercato europeo. L'analisi si basa sui dati delle attività ufficiali di controllo nazionali svolte dagli Stati membri dell'UE, oltre che l?Islanda e la Norvegia e include un sottoinsieme di dati provenienti dal programma di controllo coordinato dall'UE che utilizza una strategia randomizzata di campionamento. Per il 2018, il 95,5% dei 91,015 campioni complessivi analizzati è risultato al di sotto del massimo livello di residui (LMR), il 4,5% ha superato questo livello, ma tra questi il 2,7% è risultato non conforme, ad esempio nel caso di campioni il cui superamento dell’MRL era dovuto all'incertezza della misura. Per il sottoinsieme di 11.679 campioni analizzati nell'ambito del programma di controllo coordinato dall'UE, l'1,4% ha superato l'MRL e Lo 0,9% era non conforme. Uva da tavola e peperoni dolci/peperoni sono risultati gli alimenti che più frequentemente hanno superato gli LMR. Per valutare il rischio acuto e cronico per la salute del consumatore, l'esposizione dietetica ai residui di pesticidi è stata stimata e confrontata con valori di riferimento. L'esposizione dietetica ai residui di antiparassitari è stimata combinando le informazioni sul consumo alimentare dell'UE provenienti da indagini sull’alimentazione fornite dai paesi dichiaranti con i dati di occorrenza dei residui di antiparassitari per prodotto alimentare. Sulla base delle attuali conoscenze scientifiche, quando si riscontra che l'esposizione alimentare a una sostanza è inferiore o uguale al suo valore guida basato sulle evidenze salutari, è improbabile che questa sostanza rappresenti un rischio per la salute del consumatore. Al contrario, quando supera il suo valore guida salutare, i risultati negativi sulla salute non possono essere esclusi. I risultati suggeriscono che i livelli valutati per i prodotti alimentari analizzati non pongono probabili preoccupazioni per la salute dei consumatori. Tuttavia, vengono proposte una serie di raccomandazioni per aumentare l'efficienza dei sistemi di controllo europei (ad esempio ottimizzando la tracciabilità), continuando così per garantire un elevato livello di protezione ai consumatori.

Link: https://efsa.onlinelibrary.wiley.com/doi/pdf/10.2903/j.efsa.2020.6057 

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/06 16:21:00 GMT+2 ultima modifica 2020-04-06T16:22:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina