Delegazione presso l'UE: Europass

Map and analyse global food and feed supply chains

Data di pubblicazione: 09/12/2019

Ambito sintetico:Report scientifico esterno – Raccolta dati
Sintesi a cura dell'Università di Parma:

Mappare e analizzare le catene di approvvigionamento globali di alimenti e mangimi

Nella primavera del 2017 è stato avviato l'accordo di partenariato quadro EFSA-BfR* sugli strumenti di valutazione dei rischi per la sicurezza delle catene globali di approvvigionamento di alimenti e mangimi. Attività e risultati dell’Area 1 sono stati registrati su FoodChain-Lab** (FCL) e includono l'ulteriore sviluppo di FCL, applicandolo in focolai di origine alimentare e propagandone l'uso conducendo seminari di formazione e istituendo una rete internazionale di esperti di tracciabilità. La presente relazione finale sintetizza tutte le attività dell'Area 1 che sono state realizzate durante la prima fase del progetto della cooperazione EFSA-BfR fino all'estate 2019 e ha fornito brevi prospettive sulle future collaborazioni. La prima fase del progetto ha avuto molto successo. Sono stati condotti tre corsi di formazione FCL specifici per gli Stati membri (SM). Inoltre, è stato condotto un seminario congiunto EFSA-ECDC con sei Stati membri durante il quale e la tracciabilità e FCL hanno svolto un ruolo importante nella formazione. Un altro seminario di formazione FCL internazionale si è svolto in Germania e un terzo in Italia per il personale dell'EFSA e gli esperti degli SM. Durante numerosi eventi e attività è stata avviata e ampliata la rete di esperti di tracciabilità. Questi ultimi hanno espresso il loro interesse nei confronti di futuri seminari FCL , ma anche rispetto alla collaborazione per la ricerca relativa ai problemi di tracciabilità e ai formati di scambio dei dati. FCL è stato applicato nelle analisi di tracciabilità durante numerosi focolai riconducibili ad alimenti specifici per gli Stati membri o relativi a più paesi, sia attraverso il supporto del team di intervento rapido di FCL o autonomamente da parte degli stessi SM. Inoltre, lo sviluppo di FCL è stato portato avanti per quanto riguarda lo sviluppo di un'applicazione Web FCL e delle interfacce con altri software per lo scambio di dati. Un risultato chiave è stato anche lo sviluppo di versioni pilota basate su Web di una “maschera di input” per la trasmissione dei dati e una visualizzazione per migliorare la segnalazione di informazioni relative alla tracciabilità, ad es. nelle valutazioni rapide dei focolai dell'EFSA. Sono necessarie migliori strategie di comunicazione tra gli organi deputati alla sicurezza alimentare e le autorità della salute pubbliche e degli animali per chiarire le esigenze di informazione reciproche, condividere le competenze e sincronizzare gli approcci per risolvere rapidamente le crisi di origine alimentare. Corsi di formazione periodica interdisciplinare a livello dell'UE e degli Stati membri, come nel quadro della seconda fase della cooperazione EFSA-BfR, incoraggerebbero lo scambio tra le discipline e aiuterebbero a prepararsi per le crisi future. I set di dati anonimi realistici derivati da indagini su epidemie reali potrebbero essere utilizzati in queste esperienze a fini di formazione. Come nella prima fase del progetto, lo scambio di esperienze sarà incluso anche a sostegno delle indagini di tracciabilità nella SM. La seconda fase dell'appalto promuoverà l'applicazione web FCL e i relativi moduli di raccolta e comunicazione dei dati, nonché il rafforzamento della rete di esperti di tracciabilità e il miglioramento dello scambio di esperienze tra EFSA, BfR e SM.

*BfR: Istituto Federale Tedesco per la Sicurezza Alimentare

**FCL: Laboratorio per la Catena Alimentare

Link: https://efsa.onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.2903/sp.efsa.2019.EN-1742

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/16 18:43:45 GMT+1 ultima modifica 2019-12-16T18:43:45+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina