Delegazione presso l'UE: Europass

ECDC-EFSA Rapid Outbreak Assessment (ROA) on a multi-country outbreak of Listeria monocytogenes sequence type 6 infections linked to ready-to-eat meat products

Data di pubblicazione: 26/11/2019
Ambito sintetico: Report tecnico - Malattie zoonotiche

Sintesi a cura dell'Università di Parma:

Valutazione rapida dell'epidemia da parte di ECDC-EFSA (Rapid Outbreak Assessment , ROA) riguardo un focolaio multi-nazionale di infezioni da Listeria monocytogenes (sierotipo 6) legate a prodotti pronti  all’uso a base di carne

Ventuno casi di infezioni da Listeria monocytogenes tipo IV sequenza ST 6 sono stati riportati dai Paesi Bassi (19 casi) e dal Belgio (due casi). Questo focolaio è stato identificato usando il sequenziamento dell'intero genoma (whole genome sequencing, WGS). I pazienti hanno manifestato l’infezione tra il 2017 e l'agosto 2019. Tre pazienti sono deceduti e uno ha sofferto di aborto spontaneo a causa dell'infezione. La stretta correlazione genetica dei ceppi (inferiore o uguale a 3 differenze alleliche) e la distribuzione temporale dei casi suggerisce un focolaio di origine alimentare prolungato, intermittente e comune, che si è verificato in almeno due Stati membri dell'UE. Nove isolati da sei prodotti a base di carne pronti all'uso (ready to eat, RTE), prodotti tra il 2017 e il 2019 dal produttore olandese A, sono risultati contaminati da ceppi di L. monocytogenes corrispondenti al ceppo epidemico (≤3 differenze alleliche). Sebbene i punti esatti di contaminazione non siano stati identificati, i risultati dell'indagine suggeriscono che la contaminazione potrebbe essersi verificata neglla ditta del produttore olandese A, che rappresenta l'unico punto di produzione comune dei prodotti contaminati. Il produttore olandese A ha distribuito prodotti in diversi paesi dell'UE e anche a paesi al di fuori dell'UE. In seguito alla rilevazione negli alimenti degli isolati di L. monocytogenes corrispondenti al ceppo dell'epidemia e alla scoperta della contaminazione ambientale con altri ceppi di L. monocytogenes, la società di produzione olandese A ha interrotto la produzione a ottobre 2019 e ha finalizzato i ritiri e i richiami di tutti i prodotti RTE a base di carne. Questa misura riduce il rischio che si verifichino nuovi casi eventualmente associati a prodotti di questa azienda. Le donne in gravidanza, gli anziani e le persone immunocompromesse sono a maggior rischio di listeriosi invasiva, che può portare a decorso clinico grave e morte potenziale. Pertanto, si dovrebbe prestare particolare attenzione alla somministrazione di prodotti a base di carne RTE alle persone negli ospedali, nelle case di cura e ai soggetti vulnerabili.

Link:https://www.efsa.europa.eu/sites/default/files/scientific_output/PUBLIC_2019_ECDC-EFSA_ROA_UI-583_Listeria.pdf

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/02 17:10:42 GMT+2 ultima modifica 2019-12-02T17:10:42+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina