domenica,  27 febbraio 2022

Memoria. Fabbrico (Re) ricorda i caduti della battaglia partigiana di 77 anni fa

Bonaccini: “Dobbiamo tutto a chi allora scelse la democrazia e la libertà. Manteniamo viva la nostra storia per dire con forza no alla guerra”

Cerimonia FabbricoBologna – Fabbrico celebra la battaglia partigiana di 77 anni fa, cruciale per la lotta di Liberazione. E nell’occasione concede la cittadinanza onoraria al giornalista e scrittore Paolo Berizzi, che vive sotto scorta dal 2019 per le minacce neofasciste e neonaziste ricevute dopo aver svolto inchieste sull’estrema destra italiana.

Questa mattina, nella cittadina in provincia di Reggio Emilia si sono svolte le cerimonie in ricordo dei partigiani Leo Morellini, Piero Foroni, Luigi Bosatelli e del civile Genesio Corgini, caduti il 27 febbraio 1945.

Insieme al sindaco di Fabbrico, Roberto Ferrari, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. Berizzi ha tenuto una orazione ufficiale al monumento dei caduti, prima di avere il riconoscimento del titolo di cittadino onorario con la cerimonia nella Sala Consiliare.

La celebrazione del 27 febbraio a Fabbrico è inserita all’interno del programma di eventi dedicati alla Memoria e alla Legalità, promosso dai Comuni di Fabbrico, Rolo, Rio Saliceto e Campagnola Emilia, proposti in collaborazione con le scuole e le associazioni del territorio, che terminerà il 25 Aprile. Il programma completo è disponibile sui siti dei Comuni e nella pagina Facebook “Memoria e Legalità Fabbrico Rolo Rio Saliceto Campagnola”.

 

Barbara Musiani

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/02/27 16:44:00 GMT+2 ultima modifica 2022-04-03T12:32:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina