Sicurezza nei luoghi di lavoro

Anomalie attrezzature a pressione

2016

Regione Emilia-Romagna - Assessorato politiche per la Salute

Autori: Gruppo Regionale Attrezzature in Pressione

Curatori: -

Riferimento al territorio dell’Emilia-Romagna: Si

Riferimento al settore costruzioni: no

Target principale: organismi di controllo, fabbricanti, datori di lavoro

Contenuti principali:

Il documento riporta i casi più significativi delle anomalie delle attrezzature a pressione rilevate tra il 2001 e il 2016 durante l’attività di verifica periodica delle attrezzature a pressione da parte dei Settori Impiantistici della Regione Emilia-Romagna. Gli autori precisano che con il termine “anomalia” ci si riferisce “sia a difetti veri e propri, sia a situazioni che per qualche aspetto si discostano da quelle normalmente prevedibili in ragione del tipo di impianto”.

In Regione Emilia-Romagna, alla data del 20.08.13[1], risultavano sotto controllo delle Unità/Settori Impiantistici Antinfortunistici circa 1.500 generatori di vapore e 35.000 recipienti di gas e vapori installate in luoghi di lavoro e vita, in scadenza di verifica ogni anno.

 Nel corso dell’arco temporale considerato sono pervenute schede di segnalazione e da queste sono state estrapolate informazioni relative alle tipologie di anomalie più ricorrenti e relative cause rilevate durante le riqualificazioni periodiche.

57 sono le schede prodotte e rese disponibili sulle tipologie di anomalie più significative riscontrate: di queste, 31 riguardano anomalie dei generatori di vapore e 26 i recipienti a pressione.

Per approfondimenti si rimanda al documento:

Azioni sul documento

pubblicato il 2016/11/25 10:55:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-08T11:20:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina