Delegazione presso l'UE: Europass

Safety of chia seeds (Salvia hispanica L.) as a novel food for extended uses pursuant to Regulation (EU) 2015/2283

Data di pubblicazione: 17/04/2019

Ambito sintetico: Nutrizione Umana

Sintesi a cura dell'Università di Parma:

Sicurezza dei semi di chia (Salvia hispanica L.) come nuovo alimento per usi estesi ai sensi del regolamento (UE) 2015/2283

A seguito di una richiesta della Commissione Europea, il gruppo di esperti scientifici dell'EFSA sulla nutrizione, i nuovi alimenti e gli allergeni alimentari (NDA) è stato invitato a esprimere un parere sulla valutazione globale della sicurezza dei semi di chia (Salvia hispanica L.) come nuovo alimento (Novel Food, NF) ai sensi Regolamento (UE) 2015/2283 alla luce del crescente apporto alimentare derivante dall’aumento del numero dei suoi usi autorizzati durante ultimi anni. La valutazione della sicurezza di questo NF si basa su dati forniti in sette applicazioni, su precedenti valutazioni sulla sicurezza dei semi di chia ed informazioni ricavate da un'ampia ricerca bibliografica effettuata dall'EFSA. Poiché nessuna delle applicazioni riguardava la possibile formazione di contaminanti di processo, la presente valutazione è limitata a quelli proposti per usi prolungati che non sollevano dunque problemi di sicurezza riguardo alla formazione di tali contaminanti. Questi includono l'uso di semi di chia interi e macinati aggiunti a cioccolato, frutta, dessert alla frutta, frutta mista, preparazioni di frutta a base di prodotti lattiero-caseari, preparazioni di frutta da mescolare con prodotti caseari, confetteria (escluse le gomme da masticare), latticini ed analoghi, gelati, prodotti ortofrutticoli, bevande analcoliche e composte di frutta e/o verdura e/o cereali. Inoltre, questa valutazione riguarda anche gli usi dei semi di chia senza specifiche restrizioni e precauzioni riguardo ai loro livelli di utilizzo in altri alimenti che di solito non includono il trattamento termico durante la lavorazione e la cottura. Oltre all'allergenicità, il gruppo di esperti scientifici non ha individuato alcun pericolo che possa causare problemi di sicurezza. Mancando le basi e la necessità di stabilire livelli massimi di assunzione sicuri per i semi di chia, non è stata condotta alcuna valutazione dell'esposizione. Il gruppo di esperti scientifici conclude che i semi di chia sono sicuri nelle condizioni d'uso valutate.

Link: http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/5657 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/17 15:55:00 GMT+1 ultima modifica 2019-06-07T16:35:52+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina