Sicurezza nei luoghi di lavoro

Manuale illustrato per lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati

2012

 

Committente: -

Autori: Commissione Consultiva Permanente per la Salute e Sicurezza sul Lavoro  -Sottogruppo Ambienti Confinati del Comitato 1

Curatori: Luciano Di Donato, Liliana Frusteri

Riferimento al territorio dell’Emilia-Romagna: Si

Riferimento al settore costruzioni:

Target principale: Pubbliche amministrazioni, enti pubblici dei territori degli Stati membri, enti del settore di ingegneria edile e civile

 

Contenuti principali:

Il Manuale analizzato tratta i lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, che sono saliti alla ribalta della cronaca per gravi infortuni mortali ripetutisi con dinamiche spesso molto simili tra loro che hanno messo in evidenza diverse criticità.
Proprio al fine di incidere positivamente sul fenomeno infortunistico riducendo numerosità e gravità degli eventi incidentali, si è arrivati alla forte determinazione di realizzare il Decreto del Presidente della Repubblica del 14.09.2011, n° 177.
Il manuale, in particolare, prende come esempio le lavorazioni all'interno di una cisterna interrata, approfondendo l'argomento e fornendo soluzioni tecniche, organizzative e procedurali.
Il manuale si apre con l’illustrazione dei punti chiave da prendere in considerazione qualora ci si appresti a lavorare in un luogo sospetto di inquinamento o confinato,. (misure e precauzioni preliminari, segnaletica, esecuzione dei lavori, sicurezza dei lavoratori e degli operatori, idoneità sanitaria, ecc).
A seguire, come sopra anticipato ed allo scopo di rendere il manuale uno strumento pratico e “reale”, si è scelto di illustrare una “storia tipo”. In questa breve storia illustrata si riproducono alcune delle attività tipiche che possono verificarsi preliminarmente e durante lo svolgimento di lavori in ambienti confinati. La storia è strutturata in modo tale da fornire le principali prassi da seguire nelle diverse fasi lavorative: scelta di imprese “qualificate” e con adatte attrezzature, valutazione dei rischi, affidamento dei lavori, organizzazione della squadra di lavoro. Accanto all’illustrazione della storia, relativa a una realtà specifica, è affiancato un testo per la generalità dei casi, in cui vengono riportati i principali rischi, in particolare da sostanze nocive o da carenza di ossigeno, soluzioni tecniche, organizzative e procedurali, DPI da utilizzare, procedure di emergenza e soccorso.
Seguono, in ultimo, una serie di allegati, quali il modulo di autorizzazione per l'ingresso in ambienti confinati, l'elenco di possibili fattori di rischio in questi ambienti, un esempio di lista di controllo, ecc.

Azioni sul documento

pubblicato il 2014/04/30 15:46:00 GMT+1 ultima modifica 2019-04-08T10:16:25+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina