Stefano Bonaccini

Presidente della Regione Emilia-Romagna

Deleghe

Al Presidente della Giunta Regionale, oltre all’esercizio delle funzioni che gli sono proprie in forza dell’art. 121 della Costituzione come modificato dall’art. 1 della Legge Costituzionale 22/11/99, n. 1, e dell’art. 43 dello Statuto Regionale, competono le seguenti materie:

Rapporti fra Regione e Stato, coordinamento delle politiche relative alle riforme costituzionali.

Relazioni internazionali e rapporti con i Parlamenti, con gli organismi internazionali e con le altre regioni europee ed extraeuropee.

Coordinamento delle attività e delle politiche per la realizzazione di un adeguato sistema di Governance regionale. Coordinamento delle politiche di programmazione regionale.

Politiche per la promozione di un sistema integrato di sicurezza delle città e del territorio regionale.

Direzione strategica delle politiche regionali a favore della prevenzione del crimine organizzato.

Promozione della collaborazione con le Autorità provinciali di pubblica sicurezza e con le Forze di polizia anche per il tramite delle intese previste dalla lr. 24/2003.

Direzione strategica, coordinamento delle partecipazioni societarie.

Le politiche, correlate con quelle turistiche e culturali in materia di promozione delle attività sportive con particolare riferimento allo sport non professionistico ed al tempo libero.

Comunicazione e Marketing regionale.

Iniziative per la semplificazione delle procedure e delle attività regionali.

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/06/2015 — ultima modifica 23/06/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it