Contratti di lavoro autonomo

La Direttiva in materia di contratti di lavoro autonomo nella Regione Emilia-Romagna regolamenta i rapporti di lavoro autonomo con i quali l'Amministrazione regionale affida a persone fisiche incarichi di studio, ricerca e consulenza. La direttiva è stata approvata con delibera della Giunta regionale n. 556 del 21 aprile 2008.

Per rapporti di lavoro autonomo si intendono le prestazioni d'opera intellettuale, le collaborazioni a progetto e le prestazioni d'opera meramente occasionali.

Comunicazioni sui contratti di lavoro autonomo della Regione sono disponibili alla pagina delle Opportunità di lavoro.

Ulteriori informazioni generali sui lavoratori atipici sono reperibili nel portale Formazione e lavoro.

Approfondimenti

Normativa

Prestazione d'opera intellettuale

I contratti di prestazione d’opera intellettuale, ai sensi dell’articolo 2229 e seguenti del codice civile, riguardano lavoratori/trici esterni, con lavoro prevalentemente autonomo, che si impegnano a svolgere una prestazione d’opera o a raggiungere un risultato dato loro dall'ente.

Collaborazione a progetto

Le collaborazioni a progetto (ex coordinate e continuative), ai sensi dell’articolo 2222 del codice civile, si applicano a lavoratori/trici esterni che, pur svolgendo un’attività di lavoro autonomo, sono integrati nell’attività della Regione.

L'ente può mettere a disposizione del lavoratore/trice i locali, le attrezzature e gli impianti tecnici necessari allo svolgimento dell’incarico. A loro volta i lavoratori/trici sono soggetti alla coordinazione di un dirigente regionale, che ha il compito di verificare la rispondenza della prestazione d’opera ai propri obiettivi.

Prestazione occasionale

I contratti di prestazione d’opera intellettuale meramente occasionali hanno come caratteristica di terminare in una sola azione o prestazione. Inoltre comportano una spesa non superiore a 5.000 Euro lordi.

Lo stesso prestatore d’opera occasionale non può avere, nel corso di uno stesso anno solare, incarichi occasionali per un ammontare complessivo superiore ai 5.000 Euro lordi.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 25/07/2012 — ultima modifica 21/11/2012
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it