Elezioni regionali 2020

Voto a domicilio

L’elettore che non può allontanarsi da casa può richiedere il servizio dal 17 dicembre al 6 gennaio. La domanda, corredata da un certificato medico, va inviata al Comune

A partire da martedì 17 dicembre 2019 e fino a lunedì 6 gennaio, è possibile richiedere il voto a domicilio. Gli elettori affetti da gravi infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile (in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali), possono far pervenire al sindaco del proprio Comune di iscrizione elettorale una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano.

La dichiarazione attestante questa volontà deve pervenire al Comune nel periodo compreso tra martedì 17 dicembre e lunedì 6 gennaio 2020.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora, un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale.
Le disposizioni sul voto domiciliare si applicano nel caso in cui i richiedenti dimorino nell’ambito del territorio della regione.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/12/03 15:10:59 GMT+1 ultima modifica 2019-12-03T15:10:59+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina