Agenzia di informazione e comunicazione

Agricoltura. Oltre 400.000 di risorse aggiuntive per finanziare tre progetti di innovazione presentati dai Gruppi operativi. L’assessore Caselli: “Siamo la Regione europea che investe di più, con 128 interventi e un budget complessivo di 50 milioni di euro”

Saranno finanziate due nuove iniziative che riguardano il comparto vitivinicolo e una quello ortofrutticolo, grazie allo scorrimento della graduatoria di un bando del Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020 che mette a disposizione circa 2,8 milioni di contributi a favore di 29 progetti

26/10/2019 12:52

Bologna – Più risorse per favorire l’innovazione in agricoltura, in particolare a vantaggio delle filiere vitivinicola e ortofrutticola. La Giunta regionale ha infatti integrato con uno stanziamento aggiuntivo di oltre 410 mila euro la dotazione finanziaria di un bando varato nell’ambito della misura 16 del Programma regionale di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020 che finanzia i progetti che puntano a migliorare la produttività e la sostenibilità dell’agricoltura. Progetti che vedono come protagonisti i Gruppi operativi per l’innovazione (Goi), partnership tra aziende agricole, università e centri di ricerca per favorire lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie.

 

Le nuove risorse messe a disposizione della Giunta di Viale Aldo Moro  permetteranno così di finanziare anche gli ultimi tre progetti valutati positivamente e inseriti in graduatoria, rimasti tuttavia esclusi dai contributi per mancanza di fondi. Sale così a 29 il numero dei Gruppi operativi finanziati con quest’ultimo bando, per un contributo totale erogato di circa 2,8 milioni di euro e un investimento complessivo di circa 4 milioni di euro.

 

Nel dettaglio i tre nuovi progetti finanziati riguardano la valorizzazione della filiera della patata di montagna, che vede l’ Università di Modena e Reggio Emilia in veste di capofila e che si vede assegnato un contributo di circa 110 mila euro, su un investimento di 156 mila euro; l’innovazione tecnologica per migliorare le previsioni sulla vendemmia, con capofila il Centro ricerche produzioni vegetali di Cesena, che riceverà un finanziamento di 152 mila euro, su una spesa ammessa di 250 mila; infine all’Enoteca regionale dell’Emilia-Romagna andranno 150 mila euro, su un investimento di 250 mila euro, per favorire l’innovazione commerciale e la programmazione nella filiera vitivinicola.

 

 “Con questo stanziamento aggiuntivo- ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura, Simona Caselli- riusciremo a soddisfare tutte le proposte validamente presentate sul bando rivolto all’innovazione di filiera e, in particolare, quelle relative al settore delle produzioni vegetali, che ha visto la presentazione di molte candidature. Ricerca e innovazione sono una potente leva per rafforzare la competitività delle imprese e noi la stiamo utilizzando al meglio. Con gli ultimi tre progetti finanziati sale infatti a 128 il numero di Goi attivati nell’attuale programmazione 2014-2020, con un investimento complessivo di 50 milioni di euro a disposizione nell’arco dei sette anni, la miglior performance a livello europeo sia come numero di progetti, sia come quantità di risorse  dedicate”./G.Ma
« Torna all'archivio

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/02 18:14:04 GMT+1 ultima modifica 2018-09-17T15:52:50+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina