Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

Approfondimenti

Europe Day 2018

Il 9 maggio 1950, l'allora Ministro degli Esteri francese Robert Schuman pronunciava la celebre dichiarazione che ha dato avvio al processo di integrazione europea. Molte le iniziative in programma in tutta Europa.

La Presidenza Austriaca del Consiglio dell'Unione Europea

A partire dal 1° luglio l’Austria assume la Presidenza del Consiglio dell'UE. Focus su asilo e migrazione, protezione delle frontiere esterne, lotta alla radicalizzazione, al terrorismo e alla criminalità organizzata, sicurezza digitale e protezione dei valori europei.

La Presidenza Bulgara del Consiglio dell'Unione Europea

A partire dal 1° gennaio e per i successivi sei mesi, la Bulgaria assume per la prima volta la Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea. Quattro le priorità: futuro dell'Europa e giovani, sicurezza e stabilità, Balcani occidentali ed economia digitale.

Il Programma Erasmus compie 30 anni

L’Erasmus è un programma di mobilità europea che dal 1987 permette agli studenti universitari di svolgere un periodo di studio in un’Università straniera. Nel corso del 2017, numerose iniziative sono state promosse in tutta Europa per celebrare l'anniversario dell'istituzione

State of the Union 2017 - il discorso del Presidente Juncker al Parlamento Europeo

Il 13 settembre il Presidente della Commissione Europea ha presentato al Parlamento Europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, il suo discorso annuale sullo Stato dell'Unione Europea. Il Presidente Juncker ha presentato la sua visione sul futuro dell'UE e una tabella di marcia per un'Unione più unita, più forte e più democratica.

#EU60 - l’Unione Europea celebra i 60 anni dei Trattati di Roma

I leader europei e i vertici delle Istituzioni UE hanno celebrato l'anniversario di uno dei momenti più significativi della costruzione europea. Nella Dichiarazione di Roma, l'impegno a realizzare “un'Unione sicura, prospera, competitiva, sostenibile e socialmente responsabile, che abbia la volontà e la capacità di svolgere un ruolo chiave nel mondo e di plasmare la globalizzazione"

Il Consiglio Europeo del 15 dicembre

Nel corso dell’ultimo Consiglio Europeo del 2016, i capi di Stato e di Governo hanno affrontato i temi della migrazione, della sicurezza, di economia, sviluppo sociale, giovani, di Cipro e delle relazioni esterne della UE.

La Presidenza Slovacca del Consiglio dell'Unione Europea

A partire dal 1° luglio e per i prossimi sei mesi la Presidenza del Consiglio dell’UE sarà guidata per la prima volta dalla Slovacchia. Il programma di questa Presidenza è guidato da tre principi guida, interconnessi tra loro: raggiungimento di risultati tangibili, del superamento della frammentazione e dell'enfasi sui cittadini.

La Presidenza Maltese del Consiglio dell'Unione Europea

E' iniziata il 1 gennaio la Presidenza Maltese del Consiglio dell'Unione Europea. Settori chiave del programma di presidenza maltese sono migrazione, mercato unico, sicurezza, inclusione sociale, vicinato dell'Europa e settore marittimo.

La Presidenza Estone del Consiglio dell'Unione Europea

A partire dal 1° luglio e per i prossimi sei mesi l'Estonia è per la prima volta alla Presidenza Consiglio dell’UE. Quattro le priorità individuate: un'economia europea aperta e innovativa, un'Europa sicura, un'Europa digitale caratterizzata dalla libera circolazione dei dati e un'Europa inclusiva e sostenibile.

9 maggio: #EuropeDay 2016

Il 9 maggio 1950, l'allora Ministro degli Esteri francese Robert Schuman pronunciava la celebre dichiarazione che ha dato avvio al processo di integrazione europea. Molte le iniziative in programma in tutta Europa e in Emilia-Romagna.

Il Consiglio Europeo del 18-19 febbraio

Il 18 ed il 19 febbraio, Capi di Stato e di Governo dei 28 Stati membri dell’Unione Europea si riuniranno a Bruxelles per il primo Consiglio Europeo del 2016. Due i temi principali della riunione: il referendum sull’UE in Regno Unito e la Migrazione.

Il 2015 dell'Unione Europea dalla A alla Z

I principali fatti dell'ultimo anno europeo, dalla A di "agenda politica" alla Z di "zona Euro". Nel corso del 2015, l'UE si è occupata - tra gli altri temi - di crisi greca, emergenza migrazione, lotta al cambiamento climatico, Expo Milano 2015, referendum sull’UE nel Regno Unito, attentati di Parigi e lotta al terrorismo.

Il programma di lavoro della Commissione Europea per il 2016

Nel secondo piano annuale presentato dal Team Juncker è previsto il lancio di 23 nuove iniziative fondamentali, l’accelerazione dell’iter di approvazione di 17 proposte attualmente in fase di discussione, il “Refit” per 40 proposte pendenti, la modifica o la cancellazione di altre 20. Ribadito l’impegno verso le 10 priorità politiche individuate dal Presidente a inizio mandato.

Il Consiglio Europeo del 15-16 ottobre

Il tema dell'immigrazione continua ad essere al centro dell’agenda politica UE. I leader dei paesi europei hanno affrontato nuovamente la questione nel corso dell’ultimo Consiglio Europeo, che si è svolto il 15 e 16 Ottobre. All'ordine del giorno anche il Referendum nel Regno Unito e il Completamento dell’Unione Economica e Monetaria.

Crisi rifugiati: la strategia dell’Unione Europea per far fronte all’emergenza

Il tema della migrazione è in questo momento drammaticamente al centro dell’agenda politica Europea. L’aumento significativo degli attraversamenti irregolari delle frontiere attraverso Mediterraneo e Balcani, e delle richieste di asilo e protezione internazionale, sono tali da poter descrivere la fase attuale come vera e propria emergenza. In particolare, è la situazione dei richiedenti asilo provenienti dalla Siria a richiedere soluzioni urgenti e di immediata attuazione.

La Presidenza Lussemburghese del Consiglio dell'UE

Da luglio a dicembre 2015 è il Lussemburgo a guidare il Consiglio dell'UE. Si chiude così il trio di Presidenza composto da Italia, Lettonia e Lussemburgo. Il programma di Presidenza prevede sette priorità chiave: investimenti per stimolare crescita e occupazione, dimensione sociale dell’UE, migrazione e libertà, giustizia e sicurezza, mercato interno e dimensione digitale, competitività europea, sviluppo sostenibile e ruolo dell’UE a livello mondiale.

Green Week 2015: Nature – our health, our wealth

La più grande conferenza dedicata alla politica ambientale affronta quest’anno il tema della tutela della natura e della biodiversità. Un'iniziativa indirizzata ai diversi stakeholders europei e che, per i temi trattati, vede un'ampia e naturale partecipazione delle regioni europee.

Expo Milano 2015: verso il World Food Research and Innovation Forum

Il 1 maggio comincia ufficialmente Expo Milano 2015. La Regione Emilia-Romagna partecipa con il slogan “Valori e idee per nutrire la terra”. L’attenzione è focalizzata sulle tradizioni produttive e i valori legati al territorio, senza dimenticare l’eccellenza regionale in tema di ricerca e innovazione per garantire qualità e sicurezza. L'Emilia-Romagna sarà protagonista nella settimana dal 18 al 24 settembre 2015: in quei giorni si terrà il primo World Food Research and Innovation Forum.

2015: Anno Europeo per lo sviluppo

Riduzione della povertà a livello globale, cooperazione allo sviluppo, sostenibilità e tutela ambientale saranno solo alcuni dei temi affrontati nei prossimi mesi. Lo slogan: "Il nostro mondo, la nostra dignità, il nostro futuro".

Entra il carica la nuova Commissione Juncker

Con il voto del Parlamento Europeo riunito in seduta plenaria a Strasburgo del 22 Ottobre (423 voti a favore, 209 contrari e 67 astenuti) e con quello dei Capi di Stato e di Governo del Consiglio Europeo del 23 Ottobre, la nuova Commissione Europea guidata da Jean-Claude Juncker è pronta ad entrare in carica il prossimo 1 novembre.

Verso la nuova Commissione Europea 2014-2020

Jean-Claude Juncker ha presentato i Commissari da proporre al voto di investitura della seduta plenaria del Parlamento Europeo in Ottobre, conclusa la fase delle audizioni. L'italiana Federica Mogherini nella squadra di Juncker come Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza.

La Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea (1 luglio - 31 dicembre 2014)

Dal 1 luglio 2014 l’Italia detiene la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. Per il nostro paese si tratta della dodicesima Presidenza, ma della prima dopo gli allargamenti del 2004 e del 2007 e l’entrata in vigore del Trattato di Lisbona. L’ultimo turno dell’Italia è stato infatti nel 2003. Al centro del programma italiano per i prossimi sei mesi, crescita e occupazione, l’Europa come uno spazio di democrazia, diritti e libertà ed il rafforzamento dell’azione esterna dell’UE. http://italia2014.eu/it/

Elezioni Europee dalla A alla Z

Dal 22 al 25 maggio si sono svolte in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea le elezioni per il rinnovo del Parlamento UE. In Italia l’appuntamento alle urne si è concentrato nella giornata del 25 maggio, in coincidenza con le amministrative - All'interno anche i dati relativi all'affluenza alle urne ed alla composizione del nuovo Parlamento

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/01/11 14:54:46 GMT+2 ultima modifica 2018-01-11T14:54:46+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina