Istituzioni del FederalismoLibriRivista di studi giuridici e politici
Copertina del numero 1 dell'anno 2013 della rivista Istituzioni del Federalismo

La Rivista Istituzioni del Federalismo (IdF), presente nel panorama editoriale dal 1980, è promossa dalla Giunta regionale dell'Emilia-Romagna. La pubblicazione trimestrale, diretta dal Prof. Gianluca Gardini, ospita contributi a carattere scientifico sulle autonomie territoriali, di taglio multidisciplinare, seppure con una naturale preferenza per l'ambito giuridico-politico. I contributi, redatti in italiano, inglese, spagnolo, francese vengono pubblicati in lingua originale, in modo da stimolare un interesse nei confronti della Rivista anche da parte degli studiosi di altri ordinamenti.

en es fr

Nel prossimo numero

Il fascicolo n. 2/2014, che reca il titolo suggestivo “L’area vasta: mito o realtà?”, è dedicato all’approfondimento dei più recenti interventi legislativi incidenti sugli enti territoriali di area vasta, e in particolare sulle Province. Con uno sguardo critico sulla legge 56/2014, i saggi di Francesco Merloni, Lorenzo Ciapetti, Carlo Baccetti e Riccardo Ursi si occupano delle trasformazioni impresse alla Provincia e del destino delle funzioni ad essa originariamente affidate, mentre il lavoro di Pierpaolo Forte rivolge più specificamente l’attenzione alla disciplina riservata alle Città metropolitane. Con il contributo di Juana Morcillo Moreno il dibattito sulla riorganizzazione provinciale viene affrontato anche dal punto di vista di un altro ordinamento, quello spagnolo, che del pari ha conosciuto un sostanziale ripensamento del proprio assetto territoriale.
Accanto a questo tema nodale, il fascicolo ospita poi contributi di diverso contenuto, ma di altrettanto vivo interesse, come gli articoli relativi alle elezioni regionali svoltesi in Piemonte (Giuliano Bobba e Antonella Seddone) e in Sardegna (Stefano Rombi e Fulvio Venturino) nel corrente anno e l’articolo sulla fusione di cinque Comuni in Emilia Romagna, conclusasi con la creazione del Comune unico di Valsamoggia (Daniele Rumpianesi). Da segnalare, infine, il saggio di Paloma Requejo Rodríguez che affronta il problema del regime giuridico dei diritti in Spagna, con le sovrapposizioni che si creano tra gli Statuti delle varie Comunità autonome, e la riflessione di Luigi Viola originata dal contributo di Roberto Bin già pubblicato sul fascicolo 1.