Tecnopolo Bologna, lavori a pieno ritmo per completare entro luglio la nuova sede

Bonaccini

Qui c’è un cantiere straordinario. È la dimostrazione che quando scommettemmo sul creare a Bologna, nella ex Manifattura Tabacchi, la sede del futuro Tecnopolo, e anche dell’Agenzia metereologica europea e con l’acquisto di due macchine che ne fanno un supercomputer di calcolo tra i primi al mondo per velocità di trasferimento e lettura dei cosiddetti big data, noi volevamo puntare su una Emilia-Romagna che anche per il suo futuro si attesti sulla competizione globale più alta, investendo sulla ricerca, sui saperi, sulla conoscenza, sulla cultura.

Colla

Ho visto un cantiere ben gestito, con i lavoratori in sicurezza, i dispositivi individuali; un grande cantiere anche di esempio dal punto di vista della sicurezza in questa fase. In questo cantiere devono arrivare scienziati, ricercatori, e noi pensiamo di consegnare un’opera al sistema della ricerca del Paese. Qui si intrecciano Università e ricerca, si intrecciano rapporti internazionali, si intreccia un’operazione che può dare anche il sistema delle imprese di questa regione una possibilità sul tema dei dati, che saranno la frontiera fondamentale anche per il sistema delle imprese. Un’operazione splendida.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/12 13:31:00 GMT+2 ultima modifica 2020-05-14T16:43:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina