Ufficio Relazioni con il Pubblico

"Liberiamo l'aria": i provvedimenti antismog, i limiti alla circolazione, le misure emergenziali e gli incentivi

Le nuove misure previste dal 1° ottobre 2022

Ripartono dal prossimo 1° ottobre e fino al 30 aprile 2023 le misure che riguarderanno tutti i comuni di pianura dell’Emilia-Romagna, per combattere l’inquinamento e migliorare la qualità dell’aria, a partire dalle limitazioni alla circolazione per i veicoli più inquinanti, alle regole di utilizzo per stufe camini in pianura, al divieto di bruciare residui vegetali.

Sul portale di Arpae, nella sezione dedicata a Liberiamo l'aria, tutte le nuove limitazioni previste dai provvedimenti, rappresentate anche con immagini grafiche per facilitarne la comprensione.

Per essere aggiornati sulle condizioni dell'aria nei comuni della nostra regione, è anche possibile consultare il bollettino delle misure emergenziali.

Bando per la sostituzione di vecchie caldaie

La Regione ha rifinanziato il bando dello scorso anno, in modo da aiutare i cittadini residenti nei Comuni di pianura est, ovest e in quelli dell’agglomerato di Bologna, a sostituire camini aperti, stufe a legna/pellet, caldaie legna/pellet di potenza inferiore o uguale a 35 kWt, con classificazione ambientale inferiore o uguale a 4 stelle, con nuovi impianti a biomassa di potenza inferiore o uguale a 35kWt almeno di Classe 5 Stelle o pompe di calore.

Il bando è aperto fino al 31 dicembre 2023; la richiesta di contributo va fatta online quindi bisogna essere in possesso delle credenziali spid.

Per saperne di più, vai alla pagina del bando pubblicato sul portale regionale “Ambiente” 

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/09/30 10:06:00 GMT+1 ultima modifica 2022-10-10T15:24:31+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina