Ufficio Relazioni con il Pubblico

Tornano i contributi regionali per le rette dei centri estivi

L’aiuto concreto alle famiglie per pagare la retta di frequenza di bambini e ragazzi

Per il quinto anno consecutivo tornano i bonus rette per sostenere le famiglie nei costi di frequenza dei Centri estivi.

Le risorse, provenienti dal Fondo sociale europeo, verranno ripartite tra i Comuni e le Unioni di Comuni della regione.

Anche per il 2022, i contributi sono destinati alle famiglie (anche affidatarie), composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali, occupati e residenti in Emilia-Romagna, che intendono iscrivere i loro bambini e ragazzi, di età compresa tra i 3 e i 13 anni, alle attività estive.

Per la richiesta è necessario presentare l’attestazione Isee 2022 o, per chi non ne fosse in possesso, quella 2021, con limite massimo di reddito entro i 28mila euro.

Potranno essere ammessi al contributo i bambini e i ragazzi con disabilità certificata ai sensi della Legge 104/1992, di età compresa tra i 3 e i 17 anni, indipendentemente dall’attestazione Isee delle famiglie.

Il sostegno economico prevede fino a 336 euro per ogni figlio, nel limite di 112 euro a settimana.

La richiesta di contributo va presentata al Comune o all’Unione di Comuni di residenza.

Entro il 30 giugno 2022, i Comuni e le Unioni di Comuni pubblicheranno l’elenco dei Centri estivi pubblici e privati aderenti al progetto, ai quali le famiglie potranno iscrivere i bambini e i ragazzi.

Leggi tutte le informazioni sul portale regionale Sociale

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/29 12:56:40 GMT+2 ultima modifica 2022-04-29T12:56:40+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina