Torniamo tutti a scuola

Quando va indossata la mascherina a scuola?

Aggiornamento del 30/10/2020

Nell’attuale scenario di evoluzione della pandemia, con l'obiettivo di contenere quanto più possibile il rischio di contagio, si raccomanda l’uso della mascherina a scuola non solo - come dovuto - in posizione dinamica, ma anche in posizione statica. Questa indicazione vale per gli studenti di scuola secondaria di primo e secondo grado. Per gli studenti della scuola primaria, nella consapevolezza delle particolari esigenze e fragilità di questa fascia di minore età, l'uso delle mascherine in posizione statica dovrebbe essere per quanto più possibile esteso. Per mero errore materiale nel decreto n. 205 del 26 ottobre 2020 del presidente della Giunta regionale (pdf190.02 KB) si usa il termine scuola primaria di secondo grado mentre in una nota dell'Assessorato alla Salute del 29/10/2020 (pdf248.25 KB) viene specificato che si deve intendere la scuola primaria in tutte le sue annualità.


Nella scuola primaria (elementari) la mascherina può essere rimossa in condizioni di staticità (quando l'alunno per esempio è seduto al banco in aula) con il rispetto della distanza di almeno un metro e l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (ad esempio il canto).

Nella scuola secondaria di primo (medie) e secondo grado (superiori), anche considerando una trasmissibilità analoga a quella degli adulti, la mascherina potrà essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro, l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione e in situazione epidemiologica di bassa circolazione virale come definita dall'autorità sanitaria.

L’utilizzo delle mascherine all’interno degli edifici scolastici è previsto per tutto il personale scolastico e rappresenta anche per gli alunni uno strumento di riduzione del rischio, da utilizzare ogni qual volta le condizioni psico-fisiche lo permettano. L’opportunità di mantenere questa misura sarà soggetta a verifica nel tempo, ed eventuale modifica, in relazione all’andamento dell’epidemia. 

Per gli studenti con disabilità certificata ai sensi della Legge 104/92, nelle situazioni che potrebbero controindicare, anche temporaneamente, l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale (mascherine, ecc.), la famiglia si rivolgerà alla Sanità (pediatra di libera scelta - PLS -, medico di medicina generale - MMG -, pediatra ospedaliero, neuropsichiatria infantile di riferimento) che in seguito a valutazione attesterà le limitazioni nell’utilizzo dei dispositivi di protezione. Tali attestazioni andranno consegnate dalla famiglia alla scuola.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/11 16:44:00 GMT+1 ultima modifica 2020-10-30T16:40:22+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina