Sicurezza nei luoghi di lavoro

Comunicazione e segnalazioni di sicurezza nei cantieri edili

Antonio Pedna, in Igiene e Sicurezza del Lavoro – ISL, Ipsoa. A. XXIII, n. 12 (2019), p. 669-673

La comunicazione risulta essere un fattore molto importante per la gestione della sicurezza nei canteri edili: informa e migliora la consapevolezza degli obiettivi della sicurezza a tutti i livelli aziendali, inclusi appaltatori, subappaltatori e fornitori. Attraverso la comunicazione tutti vengono resi consapevoli dei rischi, degli obblighi da rispettare, delle regole e delle attrezzature che devono o non devono essere usate in cantiere.

Essa può essere formale (es. segnali di sicurezza, contenuti di un corso, verbali di incontri) o informale (attraverso i comportamenti). Rappresenta uno strumento al servizio del sistema di gestione della sicurezza e la sua efficacia è un indicatore chiave per la valutazione di tale sistema.

Il top management dell’organizzazione ha una grande influenza sulla qualità della comunicazione informale e deve essere il primo ad adottare comportamenti che rafforzino la considerazione della protezione e della salute e sicurezza (es. indossando sempre i DPI, seguendo in prima persona sempre le regole, etc). Inoltre nel comunicare la rilevanza della salute e sicurezza hanno molta influenza le condizioni di lavoro: è importante che le persone lavorino in luoghi puliti e salubri.

Nella definizione delle modalità di comunicazione, l’organizzazione deve infine prendere in considerazione non solo i flussi che partono dall’azienda e rivolti alle parti interessate (lavoratori, appaltatori etc) ma anche quelli che hanno il verso contrario e deve gestirle in maniera organizzata. Secondo lo standard ISO 45001:2018, infatti, la comunicazione è una questione rilevante nella definizione di un sistema di gestione della sicurezza e un requisito dello standard è affrontarlo in modo sistematico.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina