Sicurezza nei luoghi di lavoro

Disponibili nuove schede di sentenze riguardanti violazioni contestate nei cantieri edili

Le schede riguardano la responsabilità in caso di infortunio o violazioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

La sezione “Statistiche ed analisi disponibili” è stata aggiornata con nuove schede relative alle seguenti sentenze della Suprema Corte di Cassazione penale

  1. Cass.Pen.III n.52984/2018
  2. Cass.Pen.VII n.53274/2018
  3. Cass.Pen.VII n.53554/2018
  4. Cass.Pen.IV n.54010/2018
  5. Cass.Pen.IV n.54813/2018
  6. Cass.Pen.IV n.54819/2018
  7. Cass.Pen.III n.56119/2018
  8. Cass.Pen.IV n.57361/2018
  9. Cass.Pen.IV n.58248/2018
  10. Cass.Pen.IV n.58259/2018
  11. Cass.Pen.IV n.58303/2018
  12. Cass.Pen.IV n.58366/2018
  13. Cass.Pen.IV n.58375/2018

Le 14 nuove schede riguardano tredici provvedimenti della Suprema Corte Penale depositati nel corso dell’anno 2018.

Si segnala la scheda n.545 relativa alla sentenza n.53274/2018 della VII Sezione della Corte di Cassazione che si occupa della “Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto” prevista dall’art.131bis del codice penale. La Cassazione, occupandosi nel concreto di violazioni che non avevano causato infortuni, conferma il precedente unico grado di giudizio ribadendo che “le norme violate incidono sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e quindi non possono ritenersi di particolare tenuità”.

Altre tre schede trattano di procedimenti conclusisi con la dichiarazione dell’estinzione del reato per intervenuta prescrizione; in particolare nella sentenza n.58303/2018 della IV Sezione si legge “per addivenire a sentenza è necessario affrontare un problema spinoso che ha registrato orientamenti contrastanti”.

Le altre due sentenze in argomento sono la n.53554 della settima sezione e la 54819 della quarta sezione.

 

Le schede

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/04/05 15:01:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-05T15:05:40+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina