Sicurezza nei luoghi di lavoro

Intesa fra Regione e Prefetture contro i tentativi di infiltrazione criminale e mafiosa negli appalti

Sono inoltre previste iniziative nell’ambito della settimana della legalità dal 19 al 26 marzo 2018

Il protocollo d’intesa per la prevenzione e la repressione dei tentativi di infiltrazione mafiosa nel settore degli appalti e concessioni di lavori pubblici, servizi e forniture e nell’attività urbanistica ed edilizia (pdf, 437.3 KB) è stato siglato in data 9 marzo 2018 dal Prefetto di Bologna, Matteo Piantedosi, e dal presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, anche nel ruolo di Commissario delegato per la ricostruzione post sisma. Il protocollo, che ha l’assenso da parte del Ministero dell’Interno, rinnova la collaborazione già in essere grazie agli accordi sottoscritti a partire dal 2010 ed è stato siglato da tutte le Prefetture-Utg dell’Emilia-Romagna.

Con il nuovo accordo, per le specifiche esigenze legate al processo della ricostruzione post-sisma, fino alla cessazione dello stato di emergenza, il Commissario delegato alla ricostruzione si impegna a mettere a disposizione delle Prefetture che insistono sul “cratere” (Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia) le necessarie risorse umane e strumentali con il coinvolgimento, anche ai fini della programmazione informatica, di personale esperto.
Il Protocollo recepisce, inoltre, le novità normative regionali e nazionali: il Testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabili ( L.R. 18/2016 (pdf, 149.5 KB)); il nuovo Codice degli appalti pubblici; la nuova disciplina edilizia e urbanistica approvata nello scorso anno dalla regione, che sottopone a controlli antimafia le imprese esecutrici degli interventi edilizi ma anche gli operatori che promuovono l’attuazione di piani urbanistici.

Il Protocollo migliora l’interscambio informativo tra le Prefetture e le Pubbliche amministrazioni, per garantire una maggiore efficacia e tempestività delle verifiche delle imprese interessate ed è teso a concordare prassi amministrative, clausole contrattuali che assicurino più elevati livelli di prevenzione delle infiltrazioni criminali.
Le misure di prevenzione e contrasto ai tentativi di infiltrazione criminale e mafiosa sono estese non solo all’ambito pubblico ma anche al settore dell’edilizia privata puntando a promuovere il rispetto delle discipline sull’antimafia, sulla regolarità contributiva, sulla sicurezza nei cantieri e sulla tutela del lavoro in tutte le sue forme.
Nell’ambito della “Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo di vittime innocenti delle mafie per la promozione della cittadinanza responsabile”, instituita dal Testo unico sulla legalità ( L.R. 18/2016 (pdf, 149.5 KB)) al fine di promuovere l’educazione, l’informazione e la sensibilizzazione in materia di legalità, la regione Emilia-Romagna, l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna e Anci Emilia-Romagna hanno organizzato una settimana dedicata al tema legalità dal 19 al 26 marzo 2018 con eventi nelle giornate del 19, 21 e 26 marzo:

il programma (pdf, 605.3 KB)

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/03/20 10:45:00 GMT+2 ultima modifica 2018-03-21T12:40:17+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina