Sede di Roma

Linee guida per la riapertura delle attività produttive

Licenziate dalla Conferenza delle Regioni del 25 maggio 2020

La Conferenza delle Regioni del 25 maggio 2020, dopo un'approfondita istruttoria tecnica degli uffici di prevenzione dei Dipartimenti di sanità pubblica, ha licenziato le linee guida per la riapertura delle attività produttive dei principali settori ed integrato le indicazioni per alcuni settori particolari, in vista dell'avvio della stagione estiva e turistica.

Dopo il confronto con le associazioni di categoria si è, infatti, reso necessario fornire alcune specificazioni per le strutture ricettive all'aperto, per le attività fisiche all'aperto, per le guide turistiche e di montagna, per le aree gioco per bambini ecc.

Un approfondimento particolare è stato dedicato alle attività ricreative per l'infanzia e l'adolescenza e al settore cinema e spettacolo dal vivo. Per i servizi ricreativi le Regioni intendono avviare il prima possibile le attività per rispondere ai bisogni di quei genitori che hanno ripreso a lavorare e che chiedono un supporto per la cura dei figli garantendo, al contempo, la sicurezza degli utenti.

Il settore cinema e spettacolo dal vivo, particolarmente in sofferenza, chiede da tempo di avviare le attività nella massima sicurezza di operatori e fruitori. Proprio su questi due delicati settori la Conferenza ha chiesto di interloquire con il Governo, che è già a lavoro su misure dedicate, per integrare ed allineare i contributi.

L'aggiornamento delle linee guida è stato trasmesso al Presidente del Consiglio dei ministri, al ministro per la salute ed al ministro per gli affari regionali perché possa diventare parte integrante del Dpcm del 17 maggio di cui si attende la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/05/27 12:24:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-08T15:20:41+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina