Sede di Roma

Regioni e Governo trovano un accordo sulla parte sanità della manovra

Condivise le soluzioni per superare la prima versione della legge di bilancio 2019, in vista dell'espressione del parere in Conferenza Unificata il 6 dicembre 2018.

Il 1 dicembre 2018 Governo e Regioni hanno sancito un accordo in materia di sanità in vista dell’espressione del parere sulla legge di bilancio che sarà reso in Conferenza Unificata il 6 dicembre 2018.

A sottoscrivere l’accordo il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giorgetti, il Ministro della Salute, Grillo, e l’Assessore alla Salute della Regione Emilia-Romagna, Venturi, su delega del Presidente della Conferenza delle Regioni, Bonaccini.

Rispetto alla prima versione della manovra del Governo l’accordo apporta delle modifiche per consentire maggiore sostenibilità per il sistema sanitario pubblico e dare risposte alle richieste più impellenti avanzate dalle Regioni. In particolare, si conferma il fondo triennale per la riduzione delle liste di attesa (150 milioni nel 2019, 100 nel 2020, 1,5 miliardi nel 2021). L’aumento del fondo sanitario nazionale (2 mld nel 2020 e 1,5 mld nel 2021) viene subordinato alla stipula del nuovo “Patto per la Salute” e viene incrementato anche il fondo per gli investimenti in sanità che da 26 miliardi sale a 28.

Tra le cose che rimangono da fare, il rimborso per la spesa farmaceutica sostenuta (pay back) per il quale il Ministero della Salute sta individuando una soluzione normativa per l’erogazione delle somme dovute alle Regioni. Si stanno cercando delle soluzioni anche sul fronte del personale per l’organizzazione dei servizi nell’erogazione dei Lea, per quel che riguarda in particolare i temi della retribuzione individuale di anzianità e l’indennità di esclusività.

“L’accordo siglato - afferma l'Assessore Venturi – offre delle risposte concrete ad una richiesta storica delle Regioni sulla semplificazione delle procedure di spesa, dal momento che diversi importi di quote vincolate del Fondo sanitario confluiranno nella disponibilità della quota indistinta del fabbisogno sanitario”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/12/14 12:40:00 GMT+2 ultima modifica 2018-12-17T10:55:29+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina