Sede di Roma

News n. 10/2019

News dal Parlamento e dal Governo del 26 marzo 2019

I lavori del Senato della Repubblica  

Senato

Il Servizio Studi del Senato ha pubblicato in questi giorni un interessante dossier intitolato “Il processo di attuazione del regionalismo differenziato”, in cui viene trattato il tema delle autonomie che a breve dovrebbero essere concesse a Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna. Lo studio esamina anche le proposte avanzate dalle altre regioni, segnalando l’iter di ogni singola realtà territoriale.

Il Senato ha informato la Conferenza delle Regioni per una prossima audizione presso le Commissioni 9ª e 13ª (Agricoltura e Ambiente/Territorio) di rappresentanti delle Regioni nell’ambito dell’esame dei disegni di legge in materia di consumo del suolo. L’argomento non è certamente nuovo e si affronta puntualmente ad ogni legislatura ma, vista la complessità e gli interessi economici che coinvolge, non riesce mai a terminare il proprio iter. La difesa della produzione agricola e, ancor di più, una corretta regolazione del ciclo dell’acqua risultano fortemente danneggiate dalle trasformazioni urbanistiche sempre più estese sul nostro territorio. L’Italia supera il 7% di area cementificata, molto al di sopra della media europea. Alcuni Paesi europei hanno già preso delle misure: la Gran Bretagna ha stabilito che almeno il 60% delle nuove urbanizzazioni debba avvenire su aree già urbanizzate e dismesse, mentre la Germania ha fissato un target decrescente che parte dai 30 ettari/giorno di oggi per arrivare allo zero nel 2050.

L’Aula del Senato questa settimana sarà incentrata su due disegni di legge: il ddl n. 1018-B sul Reddito di cittadinanza e pensioni, approvato dalla Camera con il voto di fiducia posto dal Governo e quindi sulla strada per diventare legge dello Stato; il ddl  n. 5-199-234-253-392-412-563-652-B sulla legittima difesa, approvato dalla Camera con una modifica all’art. 8 sul reclutamento dei fondi necessari per l’attuazione della norma. Quest’ultimo disegno di legge ha già ottenuto il via libera della Commissione, la quale, da parte sua, ha chiesto solamente un impegno al Governo per prevedere, attraverso un intervento normativo, la definizione dell'IVA agevolata per l'acquisto e l'installazione di sistemi di videosorveglianza per abitazioni private ed aziende.

Tornando sul provvedimento riguardante il reddito di cittadinanza e pensioni diamo le ultime novità.

I beneficiari dovranno svolgere nel Comune di residenza da un minimo di 8 a un massimo di 16 ore complessive settimanali di servizi utili per la collettività e saranno obbligati ad accettare una eventuale proposta di lavoro, a patto che l’indennità offerta superi gli 858 euro al mese.

Previste una serie di norme “di contenimento” per consentire solamente ad un certo numero di stranieri di rientrare nella platea dei beneficiari del reddito di cittadinanza.

Obbligatorio il parere della Conferenza Stato-Regioni per procedere all'assunzione dei cosiddetti 'navigator', ovvero i tutor che seguiranno i beneficiari del reddito di cittadinanza nel percorso di ricerca del lavoro.

Inoltre, sul versante “pensioni”, per chi utilizzerà “quota 100” la corresponsione dei trattamenti di fine servizio decorrerà dal momento in cui il diritto al trattamento pensionistico sarebbe maturato. In attesa dell'erogazione, i lavoratori oggetto della norma potranno ricevere una somma pari all'indennità di fine servizio mediante un finanziamento bancario agevolato dell'importo massimo di 30.000 euro.  

La 9^ Commissione Agricoltura ha in agenda per il 26 marzo un’audizione informale di rappresentanti di consorzi di bonifica e irrigazione di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Campania in relazione ad alcune problematiche concernenti i consorzi di bonifica e di irrigazione. 

E’ stato fissato un nuovo termine per la presentazione degli emendamenti ai provvedimenti recanti “Disposizioni in materia di produzione e vendita del pane” (Commissione 10^ Industria S.169 e S.739), infatti è stato posticipato alle ore 12 di martedì 2 aprile.


I lavori della Camera dei Deputati

Aula dei Deputati

In attesa venga pubblicato in gazzetta ufficiale il decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi e di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi atmosferici avversi di carattere eccezionale, (vedi testo ufficioso in allegato) la Camera aveva convocato per il 27 marzo un’audizione con le Regioni per conoscere le misure da aggiungere nella fase di conversione in legge del decreto. Non essendo ancora ufficialmente definito il testo del decreto, le Regioni hanno chiesto il rinvio dell’audizione. Ricordiamo che il decreto prevede di intervenire con urgenza a sostegno delle imprese agricole del settore olivicolo-oleario, agrumicolo e lattiero caseario (per il solo comparto del latte ovicaprino). Sono settori strategici per la nostra alimentazione, le cui imprese agricole sono state colpite, per cause diverse, da una crisi particolarmente acuta.  Nel settore olivicolo-oleario, i danni derivano dal batterio della Xylella e dalle gelate fuori stagione, sono previste agevolazioni sugli investimenti per il reimpianto degli alberi disseccati. Il provvedimento prevede un accurato monitoraggio sulle produzioni lattiero casearie realizzate sul territorio nazionale o provenienti da Paesi UE o da Paesi terzi, con la rilevazione dei quantitativi delle consegne di latte ovino e caprino, analogamente a quanto già previsto per il latte bovino.

L’Assemblea della Camera discuterà questa settimana di una proposta di legge Avvio di un progetto sperimentale per la realizzazione di percorsi formativi in ambito militare per i cittadini di età compresa tra diciotto e ventidue anni. (C. 1012-A).

Assieme a questa proposta se ne discuteranno altre due: una riguarda l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sullo stato della sicurezza e sul degrado delle città. (C.696-A), l’altra invece tratta il tema della violenza sulle donne “Modifiche al codice di procedura penale: disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere” (C.1455)

Presso le Commissioni riunite 1^ e 11^ verranno discusse invece le proposte sugli “Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo” (Seguito esame C.1433 Governo, approvato dal Senato, e C.781 Ravetto)

Mercoledì 27 marzo, presso la Commissione 3^ Esteri, si terrà un’audizione con una rappresentanza dell’AIDOS, Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo, sull’azione internazionale dell’Italia per l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. L’argomento affrontato in maniera specifica riguarda l’efficacia del quadro normativo nazionale e del sistema italiano di cooperazione.

Ancora in tema di audizioni le Commissioni Bilancio di Camera e Senato riunite, nell’ambito dell’esame della Relazione sugli indicatori di benessere equo e sostenibile 2019 sentiranno i rappresentanti dell’ISTAT e, successivamente, quelli dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS).

La Commissione 6^ Finanze proseguirà l’esame della p.d.l. C.1074Disposizioni per la semplificazione fiscale, il sostegno delle attività economiche e delle famiglie e il contrasto dell'evasione fiscale”.

La Commissione 11^ Lavoro inizierà l’esame della proposta C. 707 “Norme in materia di rappresentanza sindacale nei luoghi di lavoro, di rappresentatività delle organizzazioni sindacali e di efficacia dei contratti collettivi di lavoro, nonché delega al Governo per l’introduzione di disposizioni sulla collaborazione dei lavoratori alla gestione delle aziende

Presso la Commissione Agricoltura si discutono congiuntamente 3 proposte del legge sugli “Interventi per il settore ittico. Deleghe al Governo per il riordino e la semplificazione normativa nel medesimo settore e in materia di politiche sociali nel settore della pesca professionale” (esame C. 1008 L’Abbate, C. 1009 D’Alessandro e C. 1636 Viviani)


I lavori del Governo 

Governo

Il Consiglio dei Ministri del 20 marzo ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza nei territori delle province di Bologna, di Modena, di Parma, di Piacenza e di Reggio Emilia interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nel mese di febbraio 2019.

 

Nel corso dello stesso Consiglio è stato approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per garantire la stabilità finanziaria e l’integrità dei mercati, con l’obiettivo di rafforzare la tutela dei depositanti, degli investitori e degli assicurati, alla luce della rapida evoluzione del contesto internazionale.

In particolare, il decreto, introduce norme volte a disciplinare ambiti specifici relativi a:

  • esercizio dei poteri speciali nei settori di rilevanza strategica;
  • misure dirette a disciplinare le conseguenze del possibile recesso del Regno Unito dall’Unione europea;
  • mantenimento, con alcune modifiche, dello schema di concessione della garanzia dello Stato sulla cartolarizzazione di sofferenze.

È stato avviato, su iniziativa del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, l’esame di un decreto-legge recante misure per la crescita, il rilancio degli investimenti e l’innovazione.

Di grande interesse per le Regioni l’approvazione di un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici e misure per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, per la semplificazione dell’attività edilizia in generale e scolastica in particolare e misure per eventi calamitosi.

Approvato in via preliminare un decreto legislativo che, in materia di obblighi di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di CO2 generate dal trasporto marittimo, introduce la disciplina sanzionatoria per la violazione delle norme. La finalità è collegata alla necessità di ridurre le emissioni di gas serra anche nel settore del trasporto marittimo internazionale. Il testo quantifica in modo diverso la sanzione pecuniaria, a seconda che la condotta illecita consista nella inadempienza totale o parziale degli obblighi di monitoraggio. L’attività di vigilanza e di accertamento, ai fini dell’irrogazione delle sanzioni, è esercitata dal Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.

Approvato un regolamento, in via definitiva, che introduce nuove norme sui certificati medici attestanti l’idoneità psicofisica dei conducenti di veicoli a motore. Il regolamento verrà attuato mediante decreto del Presidente della Repubblica. La modifica rispetto alla precedente normativa prevede la sostituzione di tre certificati con un unico modello di attestazione del possesso dei requisiti di idoneità psicofisica. Nella nuova attestazione non sono più riportati alcuni dati sensibili attualmente previsti ma solo i dati anagrafici del soggetto sottoposto ad accertamento, il giudizio di idoneità al rilascio o alla conferma di validità della patente di guida, la prescrizione di eventuali adattamenti, protesi o ortesi o limitazioni alla guida in funzione dell’invalidità del conducente, riportati con i codici comunitari armonizzati. Questo processo si inquadra nell’obiettivo fissato dal Codice dell’amministrazione digitale, che impone alle amministrazioni pubbliche di favorire il processo di dematerializzazione degli atti procedimentali.

Lo stesso Consiglio dei Ministri ha individuato nel prossimo 26 maggio la data per lo svolgimento delle elezioni italiane per il Parlamento europeo. Il Governo proporrà pertanto tale data al Presidente della Repubblica, che indirà con proprio decreto i comizi elettorali. Nella medesima data si svolgeranno le votazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali e circoscrizionali in scadenza nel periodo compreso tra il 15 aprile e il 15 giugno. L’eventuale turno di ballottaggio avrà luogo il 9 giugno 2019.

Infine, ha deliberato la costituzione in giudizio nel conflitto di attribuzione promosso dalla regione Emilia-Romagna in relazione ad alcuni atti relativi alla progettazione preliminare degli interventi di potenziamento del sistema autostradale e tangenziale di Bologna - “Passante nord di Bologna”. 


Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Logo Conferenza delle Regioni

Il Comitato di settore Regioni-Sanità ed il Comitato delle Autonomie Locali hanno approvato il 22 marzo l’atto di indirizzo all’ARAN per il rinnovo del contratto dei dirigenti regionali e degli enti locali. E’ un segnale importante – ha dichiarato l’Assessore Venturi, Presidente del Comitato di settore - che sblocca una situazione che si protraeva da diversi anni. Ora sarà possibile aggiornare le norme per il nuovo contratto per circa 15.000 tra dirigenti di Comuni, Province, Regioni, Camere di Commercio per questo triennio contrattuale. 

La Conferenza delle Regioni del 21 marzo scorso ha deliberato di chiedere al Presidente del Consiglio Conte un incontro urgente per superare la situazione di stallo delle interlocuzioni con il Ministero della Salute sul Patto Salute. 

Giovedì 28 marzo sono convocate in seduta ordinaria le Conferenze interistituzionali. Sul sito della Sede di Roma sono consultabili gli ordini del giorno.

Venerdì 29 marzo segnaliamo il seminario aperto ai soli dipendenti regionali "Sviluppo sostenibile: strumenti di governance per le strategie regionali", organizzato dal Cinsedo. Interverranno il prof. Enrico Giovannini (portavoce ASviS), Gianni Bottalico (Responsabile rapporti con le Regioni di ASviS), Laia Pinos Mataro (Segretariato Generale della Commissione europea). Appuntamento presso la sede della Segreteria della Conferenza delle Regioni a partire dalle 10.30 (è possibile anche il collegamento in videoconferenza). Info.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/27 10:25:00 GMT+2 ultima modifica 2019-03-27T14:04:45+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina