Sede di Roma

News n. 07/2019

News dal Parlamento e dal Governo del 6 marzo 2019

I lavori del Senato della Repubblica  

Senato

Con 149 voti favorevoli, 110 contrari e 4 astenuti l'Assemblea di Palazzo Madama, nella seduta di mercoledì 27 febbraio, ha approvato con modifiche, in prima lettura, il ddl di conversione del decreto-legge n. 4 del 2019, in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni (A.S. n. 1018). La parola passa ora alla Camera. 

Davanti alle Commissioni Esteri, Finanze, Industria e Politiche Ue di Senato e Camera il 5 marzo programmata l’audizione del Commissario europeo per la concorrenza, Margarethe Vastager.

Audizione della Conferenza delle Regioni e delle Pa il 5 marzo davanti Commissione 7° Istruzione su Fondo unico per lo spettacolo (Fus). Nell’ambito della stessa commissione si esaminerà la Proposta del parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni per il proseguimento delle attività del Programma Erasmus+ nel quadro del recesso del Regno unito dall’Unione europea. Relatore alla Commissione MARILOTTI (COM(2019) 65 definitivo)

La Commissione 9° Agricoltura, in sede redigente, il 5 marzo inizia l’esame congiunto dei provvedimenti di modifica all’art. 4 della legge 3 febbraio 2011, n. 4, in materia di etichettatura dei prodotti alimentari. Relatore Bergesio (S. 607, 825 e 1000).

La Commissione 10° Industria prosegue l’esame del disegno di legge che si occupa della “Produzione e vendita del pane” (S. 169). Questo ddl ripropone il testo di un provvedimento approvato dalla Camera nella legislatura appena trascorsa, che non venne approvato in via definitiva a causa della fine della legislatura. Il testo era frutto di un approfondito lavoro di confronto con le associazioni di categoria e dei consumatori, importante per la promozione delle produzioni tipiche e dell'agroalimentare italiano. La Commissione del Senato ha stabilito la scadenza per la presentazione degli emendamenti alle ore 12 di lunedì 11 marzo.

La Commissione 12° Igiene e Sanità ha programmato audizioni informali nell’ambito dell’esame del provvedimento recante disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie nell’ambito delle loro funzioni (Relatore alla Commissione Rufa S. 867).

Prosegue l’esame dei connessi provvedimenti recante norme in materia di disposizione del proprio corpo e dei tessuti post mortem ai fini di studio, formazione e ricerca. Relatore alla Commissione G. Pisani S. 733 e conn.

La Commissione 13° Ambiente prosegue in sede consultiva l’esame del Disegno di legge delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europeaLegge di delegazione europea S. 944


I lavori della Camera dei Deputati

Aula dei Deputati

Dl reddito di cittadinanza e pensioni: lunedì 4 marzo è iniziato l’esame, in sede referente, del ddl di conversione del decreto-legge n. 4/2019 recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni, già approvato dal Senato. Relatori Murelli e Nesci (C. 1637). Martedi 5 marzo si è svolta l’audizione dei rappresentanti della Conferenza delle Regioni e delle Pa, poi anche di Anci e di Upi.

In Commissione Affari costituzionali della Camera mercoledì 6 marzo prosegue l’esame degli abbinati provvedimenti riguardanti il distacco dei comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio dalla regione Marche e loro aggregazione alla regione Emilia-Romagna, nell'ambito della provincia di Rimini, ai sensi dell'articolo 132, secondo comma, della Costituzione (C. 1019 Bignami e C. 1171Iezzi - Rel. Iezzi).

All’esame delle Commissioni in seduta congiunta Affari costituzionali e lavoro il Disegno di legge “Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell'assenteismo (C. 1433 Governo, approvato dal Senato - Rel. per la I Commissione: Francesco Silvestri; Rel. per la XI Commissione: Caparvi). Le riunioni si terranno il 5 ed il 7 marzo 2019.

La Commissione Cultura il 5 marzo, nell’ambito dell’esame degli abbinati provvedimenti sull’introduzione dell'insegnamento scolastico dell'educazione civica o educazione alla cittadinanza attiva e responsabile e alla Costituzione ha svolto l’audizione informale di rappresentanti dell'Associazione italiana genitori (AGE), dell'Associazione genitori scuole cattoliche (AGESC), del Coordinamento genitori democratici (CGD) e del Movimento italiano genitori (MOIGE). L’esame, in sede referente, prosegue mercoledì 6 marzo. L’Ufficio di Roma si è occupato sul suo sito del progetto di legge di iniziativa popolare per l’introduzione dell’educazione alla cittadinanza. Per approfondire


I lavori del Governo 

Governo

Il Consiglio dei Ministri nella riunione del 28 febbraio 2019 ha approvato dieci disegni di legge di delega al Governo per le semplificazioni, i riassetti normativi e le codificazioni di settore. I testi approvati, alcuni dei quali collegati alla legge di bilancio 2019, ampliano le disposizioni del disegno di legge in materia di semplificazione approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri il 12 dicembre 2018 (sul sito della PCM i disegni di legge delega approvati).

Presentato a Torino il Fondo Nazionale Innovazione, nato su iniziativa del Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio. Il Fondo ha una dotazione finanziaria di partenza, prevista nella Legge di Bilancio 2019, di circa 1 miliardo di euro e verrà gestito dalla Cassa depositi e prestiti, attraverso una cabina di regia che ha l’obiettivo di riunire e moltiplicare risorse pubbliche e private dedicate al tema strategico dell’innovazione. Le informazioni sono reperibili sul sito del Mise.

Il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione europea in Italia e con l'Ufficio in Italia del Parlamento europeo ha indetto il concorso nazionale "Conoscere i Trattati: per un'Europa più forte e più equa". Possono presentare progetti (elaborato o lavoro di ricerca) gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado entro il 2 aprile 2019.

Il 4 marzo 2019 si è svolto l’incontro politico sulla riforma della PAC con il Ministro delle Politiche Agricole Centinaio, gli Assessori regionali all’agricoltura, una rappresentanza dei parlamentari delle Commissioni Agricoltura di Camera e Senato ed il Commissario Europeo all’Agricoltura e allo Sviluppo rurale, Phil Hogan. Leonardo di Gioia, Coordinatore della Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni, ha valutato positivamente l’incontro che ha consentito di chiarire le posizioni delle Regioni italiane rispetto alla futura riforma della Politica agricola comune (PAC).

 


Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Logo Conferenza delle RegioniNella settimana in corso la Conferenza delle Regioni e delle Pa è convocata in audizione in merito al testo emendato dal Senato del decreto-legge 28 gennaio 2019, n.4, recante disposizioni urgenti in merito al reddito di cittadinanza e di pensioni (C. 1637).

I rappresentanti della Conferenza delle Regioni partecipano, inoltre, all’audizione in Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva in materia di fondo unico per lo spettacolo (Fus). La posizione delle Regioni è contenuta nel documento approvato dalla Conferenza delle Regioni il 21 febbraio 2019 (vai al comunicato stampa).

Il 7 marzo 2019 Il Presidente della Conferenza delle Regioni è convocato all’audizione della Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale in merito alla procedura avviata dalla Regione Emilia-Romagna di applicazione dell’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e sullo stato di attuazione della l.42/2009 e successivi decreti legislativi in materia di federalismo fiscale.

L’Assessore Di Gioia, Coordinatore della Commissione politiche agricole della Conferenza delle Regioni, ha espresso soddisfazione per l’incontro del 4 marzo con il Commissario Europeo all’Agricoltura e allo Sviluppo rurale, Phil Hogan, il Ministro alle Politiche agricole, Centinaio, e alcuni parlamentari. In occasione dell'incontro le Regioni hanno ribadito la necessità che la riforma in discussione a Bruxelles tenga in considerazione il ruolo che la Costituzione del nostro Paese riconosce alle Regioni italiane in materia di agricoltura; hanno chiesto che venga rispettato il ruolo di programmazione delle regioni attraverso i POR e garantito un adeguato livello di risorse per le politiche agricole per rispondere alle aspettative degli agricoltori, che offrono uno straordinario contributo per accrescere la competitività degli Stati in termini di prodotto interno lordo.

Convocate il 7 marzo 2019 in seduta ordinaria le Conferenze interistituzionali. Consulta l’ordine del giorno.

La Conferenza delle Regioni e delle Pa nell’ambito della settimana dell’Amministrazione aperta SAA organizza il Convegno “La sfida dell’Open Government: sistemi regionali a confronto”. Il Convegno si svolge a Roma l’11 marzo, dalle ore 10.00 alle 13.30, presso la sede della Conferenza delle Regioni a Roma in via Parigi 11. Consulta il programma.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/05 16:55:00 GMT+2 ultima modifica 2019-03-06T14:36:20+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina