Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

Turismo

Le politiche per il turismo nell'Unione Europea

turismo1

L'Europa è la prima destinazione turistica nel mondo, con la più alta densità e diversità di attrazioni. Di conseguenza, l'industria del turismo è un settore chiave dell'economia europea, che genera oltre il 10% del PIL dell'UE, impiega circa 12,3 milioni di persone e coinvolge 2,3 milioni di imprese. Il Trattato di Lisbona riconosce espressamente l'importanza del turismo all'articolo 195 del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea (TFUE).

La politica dell'Unione europea mira a promuovere il turismo in modo da mantenere la posizione di prima destinazione turistica e di massimizzare il contributo del settore alla crescita e all'occupazione. La dimensione ambientale e sostenibile del turismo sta acquisendo nel tempo sempre più rilevanza, è già presente negli approcci del turismo sostenibile, responsabile o etico.

La pandemia COVID-19, scoppiata nel marzo 2020, ha gravemente colpito il settore, tra divieti di viaggio e obblighi sanitari, ponendo una sfida cruciale al futuro del settore turistico.

La Commissione europea ha reagito con diversi strumenti.

Il 13 maggio 2020 la Commissione ha adottato, con la comunicazione «Turismo e trasporti nel 2020 e oltre» - COM(2020)550, un pacchetto completo di iniziative per realizzare un quadro coordinato per riprendere i trasporti e il turismo in sicurezza, consentire agli europei di viaggiare nella stagione estiva, nonché affrontare questioni urgenti per operatori turistici e consumatori.

A tal fine, il 15 giugno 2020 la Commissione ha lanciato la piattaforma web Re-open EU, disponibile in 24 lingue dell'UE. La piattaforma fornisce informazioni in tempo reale sulle frontiere e sui servizi di trasporto e turismo disponibili nei paesi dell'UE, informazioni sulle misure di sicurezza e di salute pubblica, quali il distanziamento fisico o l'uso di maschere facciali.

Altre misure di sostegno dell'UE all'industria del turismo affiancano le misure adottate a livello nazionale. Tali misure consistono nel sostegno alla liquidità, misure fiscali, nell’allentamento delle norme sugli aiuti di Stato, nuovi orientamenti sui diritti dei passeggeri e l'applicazione della direttiva sui viaggi tutto compreso Package Travel Directive.

Nel giugno 2020, il Parlamento europeo ha adottato la risoluzione «Trasporti e turismo nel 2020 e oltre». Il PE chiede un rapido sostegno per i settori dei trasporti e del turismo al fine di garantirne la sopravvivenza e competitività.  La crisi pandemica viene interpretata anche come un'opportunità per modernizzare il turismo nell'UE e renderlo più sostenibile e più accessibile per le persone con disabilità. Infine, il 25 marzo 2021, il Parlamento europeo ha adottato la Risoluzione sulla definizione di una strategia dell'UE per il turismo sostenibile

 

Parole chiave

 

Link utili:

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/23 14:45:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-29T16:05:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina