Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

Istruzione e formazione per i giovani

Il nuovo programma Erasmus 2021-2027, dedicato a istruzione, formazione, giovani e sport, intende coinvolgere fino a 12 milioni di partecipanti. Prevede un significativo incremento del budget, 26,2 miliardi di euro (24,5 miliardi a prezzi correnti, a cui si aggiunge un'assegnazione supplementare di 1,7 a prezzi 2018).

Erasmus+ manterrà un approccio orientato all'apprendimento permanente e comprende misure volte a renderlo più inclusivo. Prevede maggiori opportunità di mobilità rivolte a studenti delle scuole e della formazione professionale, neodiplomati e apprendisti, e la mobilità internazionale ai fini dell'apprendimento viene estesa all'istruzione professionale e allo sport. Una nuova iniziativa, l'esperienza di viaggio DiscoverEU, offrirà ai giovani l'opportunità di scoprire il patrimonio e la diversità culturale europea, per promuovere un'identità europea. Strumenti digitali, quali la Carta europea dello studente, faciliteranno la mobilità degli studenti da parte delle Università. Inoltre, il nuovo programma favorirà lo sviluppo di piattaforme transnazionali di Centri di eccellenza professionale (CoVE).

Gli obiettivi nell'ambito di Erasmus+ sono perseguiti anche attraverso le azioni Jean Monnet, per sostenere l'insegnamento, l'apprendimento e la ricerca. Erasmus per giovani imprenditori è l’iniziativa rivolta agli aspiranti imprenditori, per fare esperienza nella gestione di piccole imprese in altri paesi europei.

Anche per il periodo 2021-2027 sarà mantenuta e rafforzata la Garanzia per i giovani che, istituita nell'aprile 2013, è volta ad assicurare ai giovani un'offerta di qualità a livello lavorativo, il proseguimento degli studi o della formazione entro quattro mesi dall'inizio della disoccupazione o dalla fine degli studi.

Infine, il nuovo Corpo europeo di solidarietà 2021-2027, programma da 1,26 miliardi di euro che sostituirà il Servizio di Volontariato Europeo (SVE), consentirà ai giovani tra i 18 e i 30 anni di partecipare ad attività di solidarietà in Europa e nel mondo. La priorità per il 2021 è la salute e mobiliterà i volontari per lavorare su progetti che affrontino le sfide sanitarie, compreso l'impatto della pandemia Covid-19, e la ripresa. Per il primo anno di azione, sono disponibili più di 138 milioni di euro.

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/07/23 14:42:00 GMT+2 ultima modifica 2021-06-24T10:59:55+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina