Delegazione presso l'UE: sede di Bruxelles

La Presidenza Bulgara del Consiglio dell'Unione Europea

A partire dal 1° gennaio e per i successivi sei mesi, la Bulgaria assume per la prima volta la Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea. Quattro le priorità: futuro dell'Europa e giovani, sicurezza e stabilità, Balcani occidentali ed economia digitale.

Dal 1° gennaio al 30 giugno 2018, la Bulgaria assume la Presidenza del Consiglio dell’UE, all’interno del trio di Presidenza composto da Estonia (luglio - dicembre 2017) e Austria (luglio - dicembre 2018).

La presidenza lavorerà per favorire l'unità tra gli Stati membri e le istituzioni dell'UE e per individuare soluzioni concrete per costruire un'Europa più forte, più sicura e più solidale. Quattro i settori chiave individuati: futuro dell'Europa e giovani, Balcani occidentali, sicurezza e stabilità, economia digitale.


La Presidenza del Consiglio dell’UE

La Presidenza del Consiglio dell’UE viene assunta ciclicamente da ogni Stato Membro, per un periodo di 6 mesi. Durante questo periodo, lo Stato Membro che assume la Presidenza ha il compito di presiedere le riunioni, a tutti i livelli, nell’ambito dei lavori del Consiglio e di garantire la continuità dei lavori dell’Unione Europea, agendo come mentore leale e neutrale.

 I compiti principali della Presidenza di turno sono:

  • Pianificare e presiedere le sessioni del Consiglio e le riunioni dei suoi organi preparatori
  • Rappresentare il Consiglio nelle relazioni con le altre istituzioni dell’UE

La Presidenza della Bulgaria

IL LOGO

 

IL MOTTO

“United We Stand Strong”

PERIODO

Primo semestre 2018

SITO WEB

https://eu2018bg.bg/en/home

Priorità

1.   Futuro dell'Europa e dei giovani, crescita economica e coesione sociale

2.   Balcani occidentali, prospettiva europea e connettività

3.   Sicurezza e stabilità, in un’Europa forte ed unita

4.   Economia digitale e competenze necessarie per il futuro

Trio di Presidenza

1.     Estonia (luglio 2017 – dicembre 2017)

2.     Bulgaria (gennaio – giugno 2018)

3.     Austria (luglio- dicembre 2018)

Per saperne di più:

Azioni sul documento

pubblicato il 2018/02/16 17:10:00 GMT+1 ultima modifica 2018-03-16T13:21:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina