Relazioni internazionali

Il presidente Bonaccini in Assia per il 30°anniversario dell'intesa tra l'Emilia-Romagna e il land tedesco

In occasione dei 30 anni dalla firma del Protocollo d’Intesa tra Emilia-Romagna e Assia, il Presidente Bonaccini ha visitato il Land tedesco tra il 2 e il 4 novembre, accompagnato da una delegazione regionale. Presenti anche delle delegazioni dalla Nouvelle-Aquitaine (Francia), Wielkopolska (Polonia) e Bursa (Turchia), oltre a due Comuni gemellati: San Mauro Pascoli (FC) e Vignola (MO). Al centro degli incontri temi quali l’energia, la digitalizzazione e la cybersicurezza, nonché il recente impegno condiviso a sostegno dell’Ucraina.

Emilia-Romagna e Assia: una collaborazione internazionale lunga 30 anni

Era il 29 luglio del 1992 quando l’Emilia-Romagna e l’Assia sottoscrissero il Protocollo d’Intesa, avviando una collaborazione internazionale rafforzata nel tempo da progetti e scambi di esperienze che hanno coinvolto le due regioni in svariati settori, dall’economia alla cultura, dai diritti alla pace.

Proprio in occasione di questo anniversario, una delegazione della Regione Emilia-Romagna è stata in missione dal 2 al 4 novembre a Wiesbaden, nel Land tedesco, sotto la guida del presidente della Giunta regionale Stefano Bonaccini insieme all’assessore al Bilancio (Personale, Patrimonio, Riordino istituzionale) e Rapporti con l’Ue Paolo Calvano, alla presidente dell’Assemblea legislativa Emma Petitti, ai vicepresidenti Fabio Rainieri e Silvia Zamboni e al consigliere questore, membro dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea, Andrea Costa.

Alle celebrazioni del trentennale hanno partecipato anche altre tre delegazioni: Nouvelle-Aquitaine (Francia), Wielkopolska (Polonia) e Provincia di Bursa (Turchia). Presenti anche due Comuni gemellati: San Mauro Pascoli (FC) con l’assessore alle Politiche giovanili, Sport, Rapporti con l’Unione in materia di scuola e Digitalizzazione Tiziano Bianchini e Vignola (MO) con la sindaca Emilia Muratori.

La missione in Assia tra cybersicurezza, digitalizzazione e supporto all’Ucraina

La missione ha portato al centro del dibattito molti temi attuali e interessanti.

Il primo è stato quello della cybersicurezza e della digitalizzazione, introdotto e approfondito nella prima visita della delegazione presso l’Athene National Research Center for Applied Cybersecurity, a Darmstadt.

In seguito, su invito della Regione Emilia-Romagna, si è tenuta presso Schloss Johannisberg una degustazione di piatti regionali a cura della chef Carla Brigliadori dell’associazione ‘CheftoChef’.

Il calendario di incontri è poi proseguito a Wiesbaden, dove la delegazione ha incontrato prima il Sottosegretario del Ministero dell'Assia per la Strategia Digitale e per lo Sviluppo, CIO e Plenipotenziario dell’Assia per l’E-Government e le tecnologie dell’informazione, Patrick Burghardt e poi ha incontrato Ralf Stettner, responsabile del Servizio Cybersicurezza e IT, Digitalizzazione amministrativa presso il Ministero degli Interni e per lo Sport dell’Assia. In seguito, il Presidente Bonaccini ha incontrato il Ministro Presidente dell’Assia Boris Rhein.

I due presidenti hanno partecipato alla Tavola rotonda con la ministra degli Affari europei dell’Assia Lucia Puttrich, il maresciallo della Regione Wielkopolska Marek Wozniak, il vicepresidente della Nouvelle-Aquitaine Guillaume Riou, il vicegovernatore della Provincia di Bursa Yusuf Gökhan Yolcu e l’assessore Paolo Calvano.

Tra gli argomenti sul tavolo di lavoro, oltre all’idrogeno e la digitalizzazione, il tema del sostegno all’Ucraina dopo l’aggressione militare della Russia di Putin. In questa occasione, i partecipanti hanno fatto il punto sull’impegno che le varie regioni partner stanno dimostrando verso il Paese aggredito, nella speranza che si arrivi al più presto al cessate il fuoco.

La delegazione dell’Assemblea Legislativa ha avuto contemporaneamente incontri con i Consiglieri dell’Assia presso il Parlamento dell’Assia.

In serata, all’Abbazia di Eberbach, a Eltville am Rhein, si è tenuto il concerto “Echi verdiani” del Trio La Toscanini, offerto dalla Regione Emilia-Romagna.

Il tema dell'energia e le opportunità dell’idrogeno al centro dell’ultima giornata di missione

Il 4 novembre, i membri della delegazione si sono spostati a Francoforte per incontrare i rappresentanti dell’Agenzia per l’energia dell’Assia e aziende del settore. Scopo dell’incontro un confronto sul tema energetico e, in particolare, sulle opportunità legate all’impiego dell’idrogeno. Lo scambio di vedute è culminato nella visita al Parco industriale Höchst e alla Stazione di rifornimento di idrogeno per i treni, la più grande del mondo.

Una crescita sostenibile e condivisa: l’augurio di Bonaccini per una collaborazione ancora più forte tra Emilia-Romagna e Assia

Come ha sottolineato lo stesso presidente Bonaccini nel suo arrivo a Wiesbaden, la collaborazione tra Emilia-Romagna e Assia è motivo di orgoglio e soddisfazione, soprattutto considerando i molti punti in comune tra il Land tedesco e la Regione emiliano-romagnola in tema di innovazione e sviluppo.

Dalle parole del presidente Bonaccini emerge che lo scopo di questa nuova missione è quello di continuare a costruire dei ponti per far sì che la crescita in entrambi i territori sia sempre più “sostenibile e agganciata a una forte coesione sociale e condivisione”, soprattutto alla luce delle nuove sfide che l’Europa si trova a vivere, “a partire dall’emergenza energetica, con la necessità di abbassare costi che stanno colpendo duramente cittadini, famiglie e imprese, lavoro, transizione ecologica e digitale”.

Un’emergenza in cui l’Emilia-Romagna può dare il suo contributo “grazie al nostro tessuto socio-economico e alla nostra Data Valley, sempre di più piattaforma europea della ricerca e delle nuove tecnologie”.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina