giovedì,  27 ottobre 2022

Big data, ricerca e innovazione, turismo: si rafforza la collaborazione tra Emilia-Romagna e Lussemburgo

Il premier Bettel in visita in Regione. Nel programma Tecnopolo e Data Center Centro Meteo Europeo a Bologna, Ferrari a Maranello e il Museo Fellini a Rimini

Innovazione e ricerca; interscambio economico; automotive; accoglienza e attrattività turistica. Continua e si rafforza il dialogo tra Emilia-Romagna e Lussemburgo.

Dopo la visita del presidente Stefano Bonaccini nel Granducato lo scorso mese di giugno, è il primo ministro Xavier Bettel a guidare dal 26 al 27 ottobre una delegazione lussemburghese in Emilia-Romagna.  Un’agenda ricca di appuntamenti per approfondire le relazioni in alcuni settori strategici per entrambi i territori.

A partire dalla possibilità di collaborazione nel campo dell’intelligenza digitale e del calcolo ad alta prestazione, attraverso iFAB, la Fondazione internazionale Big Data e intelligenza artificiale per lo sviluppo umano promossa dalla Regione Emilia-Romagna con sede al Tecnopolo di Bologna, e l’omologa lussemburghese Luxprovide.

Uno dei temi affrontati nel corso dell’incontro, ieri a Bologna, nella sede della Regione, tra i presidenti Bettel e Bonaccini che hanno poi incontrato i giornalisti.

Dal premier Bettel anche l’apprezzamento per il Tecnopolo di Bologna e la Data Valley dell’Emilia-Romagna, piattaforma europea del digitale e del supercalcolo.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/10/27 11:38:57 GMT+1 ultima modifica 2022-10-27T13:16:57+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina