giovedì,  10 novembre 2022

Lavoro, oltre 21 milioni di euro per garantire l'occupabilità: politiche attive, formazione, orientamento

Il programma 'Gol', 5mila potenziali beneficiari in Emilia-Romagna. Colla: “Ridurre la distanza tra domanda e offerta e investire sulle persone, in particolare i più fragili”

Con un finanziamento di 21,2 milioni di euro prosegue in Emilia-Romagna l’attuazione del Programma nazionale per la garanzia di occupabilità dei lavoratori (Gol): i 38 Centri per l’Impiego potranno offrire alle persone che saranno convocate interventi di orientamento, formazione e politiche attive del lavoro, con attenzione ai Neet, ai percettori di Naspi o Dis-Coll e ai beneficiari di Reddito di cittadinanza sottoscrittori di un Patto per il Lavoro.

Dopo l’individuazione dei soggetti accreditati che si impegnano all’erogazione delle prestazioni relative al reinserimento occupazionale, aggiornamento (upskilling) e riqualificazione (reskilling), la Regione ha approvato per ciascun ambito distrettuale l’offerta di misure orientative, formative e di politica attiva a favore delle persone che in esito all’assessment, ossia al processo di definizione del profilo degli utenti  del Programma Gol realizzato dai Centri per l’Impiego, rientreranno nel percorso Lavoro e inclusione.

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-11-10T17:00:45+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina