mercoledì,  11 maggio 2022

L'Emilia-Romagna guarda all'UE, obiettivi comuni: pari opportunità, inclusione sociale e lavoro

La Sessione Europea in Assemblea tra Next Generation EU, pandemia e strumento europeo per la pace (Epf)

La Sessione europea si svolge ogni anno coinvolgendo tutte le commissioni assembleari e si conclude con una seduta solenne in cui l'Assemblea legislativa approva una risoluzione di indirizzo alla Giunta sulla partecipazione della Regione alla formazione e attuazione del diritto dell’Unione europea.
La Sessione Europea 2022 è stata aperta dalla vicepresidente della Regione con delega ai Rapporti con l’Ue e chiusa dal presidente della Regione

Un contesto europeo e internazionale sconvolto dalla guerra in Ucraina e ancora afflitto dalla pandemia da Covid 19, che sta frenando la nascente ripresa economica, con il serio rischio di accentuare la crisi socioeconomica, facendo emergere contraddizioni e amplificando vulnerabilità e diseguaglianze. 

E un’Unione europea che per fronteggiare questo complesso quadro di crisi ha proposto soluzioni innovative, svolgendo un fondamentale ruolo di impulso e coordinamento tra i Governi centrali e regionali per favorire politiche di sviluppo economico, sociale e di giustizia climatica.

Su più fronti è stato determinante l’intervento europeo, anche come fattore propulsivo delle linee strategiche seguite a livello mondiale: dal Next Generation EU alle azioni per trasformare il Green Deal europeo in realtà, dalle oltre duemila misure adottate dall'inizio della pandemia per attenuare l'impatto economico della crisi sanitaria mondiale all’accelerazione impressa per la digitalizzazione; fino all’utilizzo, per la prima volta in assoluto, dello strumento europeo per la pace (Epf) per il finanziamento e l’invio di armi ad un Paese sotto sotto attacco.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/11 17:10:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-11T17:15:33+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina