martedì,  17 maggio 2022

Cultura: 5,2 milioni di euro all’Emilia-Romagna per tre nuovi poli archivistici

Fondi dal ministero per l'acquisizione degli immobili dove nasceranno, nelle province di Bologna, Ferrara e Modena

Nuovi luoghi della memoria, dove custodire migliaia di documenti che “raccontano”. E dove ospitare in piena sicurezza ricercatori e studiosi.

Con uno stanziamento di oltre 5,2 milioni di euro dal ministero della Cultura all’Emilia-Romagna, sarà possibile acquistare tre edifici industriali da destinare alla realizzazione di altrettanti poli archivistici nelle province di Bologna, Ferrara e Modena, tutti da individuare tramite successivi bandi. Nelle stesse strutture verranno fatti interventi per l’allestimento di impianti antincendio.

Il decreto attuativo firmato dal ministro della Cultura di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze destina infatti complessivamente, a livello nazionale, 100 milioni di euro tra il 2022 e il 2025 per la realizzazione di interventi di adeguamento antincendio e antisismico degli istituti archivistici, e per l’acquisto di immobili destinati agli Archivi di Stato.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessorato alla Cultura della Regione per la decisione di assegnare, da parte del Governo, risorse importanti da destinare ai poli archivistici, veri e propri patrimoni storici e culturali da custodire e tutelare, e alla messa in sicurezza degli stessi e di chi li frequenta.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/05/17 15:01:00 GMT+2 ultima modifica 2022-05-17T15:04:20+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina