L'incontro con la vicegovernatrice dello Stato del Massachussetts e con la sindaca della città di Boston

Il presidente della Regione ha sottolineato  come la gestione dei Big data e la capacità di supercalcolo siano alla base di numerose importanti applicazioni pratiche che riguardano direttamente la vita delle persone e delle comunità: dalla sanità all’ambiente, dai processi produttivi alla logistica, la mobilità e i tempi delle città. E come la Regione a Boston stia rafforzando il suo impegno in questa direzione, per costruire uno sviluppo più equo e sostenibile, consolidando il rapporto fra due delle aree più avanzate nel contesto internazionale, già meta di precedenti missioni regionali. 

La vicegovernatrice si è soffermata in particolare sulla rete educativa del Massachussetts, fortemente orientata verso la formazione STEM, e cioè le materie scientifiche e matematiche alle quali è legata il 40% dell’economia dello Stato. La sindaca, affiancata dal suo staff, in particolare i delegati alle opportunità economiche, investimenti e inclusione, sullo sforzo per mantenere a Boston i giovani talenti, dando a tutti la possibilità di accedere a scuole e università, al di là della condizione economica. Entrambe hanno convenuto col presidente della Regione di rafforzare la collaborazione fra il Massachussetts, e Boston in particolare, con l’Emilia-Romagna, aree fortemente innovative su comparti comuni come digitale, life science, biomedicale, sanità.

La medicina del futuro, dunque, insieme ai temi non meno attuali legati allo studio dei problemi delle grandi realtà urbane e al contributo, anche in questo caso, che possono dare le nuove tecnologie.  

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/06/15 16:20:29 GMT+2 ultima modifica 2022-06-15T16:20:30+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina