martedì,  13 dicembre 2022

Imprenditoria femminile, nuovo bando da 3 milioni di euro per sviluppo e accesso al credito

Finanziamenti a fondo perduto con risorse europee del programma regionale Fesr 2021-2027. Domande dal 24 febbraio al 28 marzo 2023

Un concreto sostegno alle imprese rosa per rafforzarne lo sviluppo ma anche supportare, in un momento di alto costo del denaro, le realtà aziendali che debbano ricorrere al mercato finanziario per effettuare nuovi investimenti.

vai al bando

Con 3 milioni di euro di risorse europee del programma regionale Fesr 2021-27, la Regione va quasi a raddoppiare l’impegno a sostegno delle imprese dell’Emilia-Romagna a prevalenza femminile nella propria composizione. E lo fa attraverso un apposito bando, approvato dalla Giunta nel corso dell’ultima seduta, che fissa criteri e modalità per accedere agli aiuti a fondo perduto.

Potranno, quindi, beneficiare del contributo le imprese femminili che operino nei settori dell’industria, dell’artigianato, del commercio, del turismo e dei servizi; le società cooperative e le società di persone, costituite in misura non inferiore al 60 per cento da donne. Nonché le società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai due terzi a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne.

Nel giugno 2021, la Regione ha istituito su impulso dell’assessorato alle Pari Opportunità, con 1,7 milioni di euro di risorse regionali, il ‘Fondo per l’imprenditoria femminile e women new deal’ per rafforzare il protagonismo delle donne e sostenere l’avvio e la crescita di attività d’impresa a conduzione femminile, anche alla luce dalla ripresa nel post pandemia. L’esisto è stato più che positivo: sono stati infatti 107 gli interventi sostenuti finora.

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-12-13T17:17:18+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina