Cos’è la Banca nazionale delle Terre Agricole di Ismea

La Banca nazionale delle Terre Agricole, istituita dalla legge n.154 del 28 luglio 2016, nasce per agevolare l’incontro tra domanda e offerta di terra, con un’attenzione particolare rivolta ai giovani, a cui viene riservata la possibilità di pagare il prezzo del terreno ratealmente per un periodo massimo di 30 anni.

Attualmente la Banca nazionale delle Terre Agricole è alimentata da terreni agricoli derivanti dalle operazioni fondiarie di Ismea, ma può raccogliere anche le superfici fondiarie appartenenti a Regioni e Province autonome e altri soggetti pubblici.

Giunto oggi alla sua quinta edizione, questo strumento di mobilità fondiaria ha finora rimesso in circolo 349 terreni per un totale di oltre 13 mila ettari aggiudicati, il cui valore delle vendite sarà destinato al finanziamento delle agevolazioni rivolte ai giovani imprenditori.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/01 12:21:07 GMT+2 ultima modifica 2022-04-01T12:21:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina