mercoledì,  8 settembre 2021

Pari opportunità, la Regione investe sul lavoro delle donne: sostegno a enti locali e associazionismo

Quasi 1,4 milioni per 42 progetti. Si rafforza l'impegno per un'occupazione di qualità e valorizzare le competenze femminili

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaAumentare le opportunità di un’occupazione stabile, dignitosa e di qualità in particolare nei settori a più alto tasso di innovazione; sostenere forme di autoimprenditorialità femminile; promuovere progetti mirati, anche in collaborazione con la rete dei servizi sociali, che favoriscano la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. 

La Regione investe sul lavoro delle donne e finanzia con oltre 1 milione 355 mila euro 42 progetti promossi da Enti locali e mondo dell’associazionismo, anche in collaborazione con associazioni sindacali e datoriali.

Laboratori per promuovere  le competenze femminili, in particolare nel campo delle nuove tecnologie; progetti di creatività digitale e imprenditorialità per avvicinare le ragazze alle carriere scientifiche; incubatori  di impresa, attività di orientamento e riqualificazione professionale, creazione di spazi di coworking. Anche un intervento integrato su un bene confiscato alla mafia per creare opportunità professionali per donne sole con figli e donne in uscita da percorsi di violenza. Iniziative per conciliare i tempi di vita e di lavoro: da sperimentazioni di doposcuola gratuiti per i figli dei dipendenti di imprese del territorio a utilities negli spazi di lavoro.

Un impegno che si rafforza a fronte della crisi economica e sociale innescata dal Coronavirus che ha colpito in particolare proprio l’occupazione femminile.

Le risorse stanziate dal bando per “Sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio”  sono valide per il biennio 2021-2022 e prevedono contributi che possono arrivare a coprire fino all’80% del costo dell’intervento.

I progetti finanziati

Dei 42 progetti, 27 sono stati presentati da Comuni e Unioni di Comuni e potranno usufruire di quasi 917 mila euro di contributi, mentre 15 provengono da associazioni, organizzazioni e Onlus e possono contare su  risorse per circa 438 mila euro.

In particolare sono due i progetti finanziati in provincia di Parma con 76mila euro; cinque in provincia di Reggio Emilia  con 178.218 euro; ancora cinque in provincia di Modena  con 191.832 euro. Nel Bolognese 14  progetti riceveranno contributi per 426.461 euro, mentre sono tre quelli nel Ferrarese che potranno contare su 80.915 euro. In provincia di Ravenna le iniziative finanziate sono quattro con 126.560 euro, sette in quella di Forlì-Cesena con 199.432 euro, due in provincia di Rimini con 76mila  euro.

Altri 42 progetti per 1 milione di euro di contributi sono stati sostenuti dalla Regione nel 2020 grazie al precedente bando per favorire l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione dei progetti di welfare aziendale.

 

Info: https://parita.regione.emilia-romagna.it/leggi-atti-bandi/bandi-regionali-2021/2021/bando-presenza-paritaria-donne-vita-economica

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/09/08 14:29:38 GMT+1 ultima modifica 2021-09-08T14:29:38+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina