venerdì,  8 ottobre 2021

Giornata europea della cultura ebraica, in Emilia-Romagna eventi in dodici località

Domenica 10 ottobre. Aperte le porte di Sinagoghe, musei e altri siti ebraici in tutta Italia, per incontri, mostre, spettacoli. A Bologna l'omaggio a Luzzati

Luzzati Matrimonio, dettaglioVisite guidate, incontri d’autore, concerti e spettacoli teatrali, mostre d’arte e degustazioni kasher, contributi video, momenti di approfondimento e attività per famiglie. Sono molti gli eventi, previsti in 12 località dell’Emilia- Romagna, per domenica 10 ottobre, in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica.

La manifestazione alla XXII edizione, prevede 108 eventi in 16 regioni, registrando il più alto numero di adesioni in Italia da quando esiste.

L’iniziativa, coordinata e promossa nel nostro Paese dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e alla quale aderiscono trentacinque Paesi europei, ha quest’anno come ‘fil rouge’ di unire idealmente tutti gli eventi sotto il tema “Dialoghi”. Un modo per sottolineare l’importanza dell’incontro e del confronto interculturale, declinato nelle tante iniziative con diverse modalità.

La Giornata Europea della Cultura Ebraica è un appuntamento culturale ormai consolidato, che nel nostro Paese, vanta il primato di edizione più ampia e riuscita in Europa,  come sostenuto dall’Associazione europea per la preservazione del patrimonio ebraico (AEPJ), organizzazione  coordinatrice della Giornata,. Ogni anno infatti si accolgono nella sola Italia decine di migliaia di visitatori, circa un quarto delle presenze complessive nel vecchio continente.

In Emilia-Romagna  si svolgeranno eventi in dodici località: Bologna, Ferrara, Parma, Modena, Reggio Emilia, Carpi (Fossoli), Cento, Cesena, Cortemaggiore, Finale Emilia, Lugo di Romagna e Soragna.

A Bologna, in particolare, tra le tante iniziative, in occasione del centenario della morte di Emanuele Luzzati, alle ore 16, sarà inaugurata la mostra “Emanuele Luzzati, i colori del tempo” al Museo Ebraico. Otto grandi tavole dedicate alle feste ebraiche e ai momenti chiave dell’esistenza umana costituiscono il corpo centrale di questa mostra a cura di Vincenza Maugeri e Caterina Quareni. Intorno a esse ruota una ricca serie di altri lavori che testimoniano l’ampiezza degli interessi e delle tecniche espressive utilizzate dall’artista ebreo genovese. Uomini, donne e bambini, animali, personaggi fiabeschi, figure leggendarie, dalla fissità della tela e dalla concretezza della ceramica al movimento dell’animazione teatrale e cinematografica, vivono il tempo della loro storia rivestiti dai vividi colori di Luzzati, i colori forti e allegri di un uomo libero nel pensiero e nell’azione, risparmiato nella sua lunga vita dalle tragedie del ‘900.
Tutte le opere dell’artista conservate presso il Museo Ebraico, e presenti in mostra, sono state catalogate e sono fruibili su PatER il Catalogo del Patrimonio culturale delle Regione Emilia-Romagna a questo link https://bit.ly/3rk6VGr

La mostra si accompagna al volume Emanuele Luzzati. I colori del tempo. Otto scene di vita ebraica (Marietti 1820, 2021)

Dalle 18 alle 21, sempre a Luzzati è dedicato lo spettacolo “Dante e le vie degli ebrei”, al Teatro del Baraccano (biglietto 10 €, biglietti su www.vivaticket.it)

Il programma completo delle iniziative su tutto il territorio nazionale è disponibile sul sito: https://ucei.it/giornatadellacultura/
Il sito è arricchito di contributi video, gallery fotografiche, “virtual tour” in sinagoghe e altri siti ebraici, approfondimenti sull’ebraismo, sul tema Dialoghi e sulla Padova ebraica, città capofila per questa edizione. 

Approfondimenti

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/10/08 16:27:40 GMT+2 ultima modifica 2021-10-08T16:28:23+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina