sabato,  6 novembre 2021

Giovani, le loro proposte a Youz: il primo Forum delle ragazze e dei ragazzi dell’Emilia-Romagna

Ambiente, mobilità green, volontariato, sport, diritti. Bonaccini-Schlein: “Dare alle nuove generazioni la possibilità di incidere"

Bonaccini e Schlein a Youz, Bologna 6 novembreBandi per start up nel settore della mobilità sostenibile e incentivi a chi si sposta con mezzi ecologici. Riconoscimento delle competenze, comprese quelle informali. Pratiche di volontariato cui dedicare una scuola a livello regionale. Sport, spazi e cultura. Sono solo alcune delle priorità che le ragazze e i ragazzi dell’Emilia-Romagna indicano per costruire un presente e un futuro nuovi. E la Regione, che ha voluto ascoltarli attraverso un percorso di confronto – YOUZ (www.youz.emr.it) - che da giugno ha toccato tutti i territori, si impegna a valutarle da subito, per lavorare alla loro realizzazione, a partire da quelle fattibili in tempi brevi. Almeno dieci delle 86 totali, una sorta di decalogo che potrebbe uscire già dalla seduta della Giunta regionale di lunedì prossimo.

E’ l’impegno preso oggi dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dalla vicepresidente con delega alle Politiche giovanili, Elly Schlein, nel primo Forum giovani dell’Emilia-Romagna, svoltosi al Dumbo di Bologna. Presenti 300, al termine di un viaggio in 11 tappe da Piacenza a Rimini: oltre 2mila ragazze e ragazzi coinvolti.

Per dare un seguito immediato al confronto aperto, la Regione intende avviare la “carovana del cambiamento”, per unire territori, scoprire nuovi talenti e migliorare l’accesso ai servizi e le opportunità. Dentro i servizi rivolti ai giovani, per dare loro risposte.

Nel capoluogo regionale, gli under 35 che hanno condiviso il percorso di YOUZ sono tornati a confrontarsi, divisi in gruppi di lavoro, sulle quattro macroaree proposte: saperi, innovazione e nuove tecnologie (smarter); transizione ecologica e contrasto ai cambiamenti climatici (greener); giustizia sociale (fairer); inclusione, solidarietà e cura (closer).  

Da qui si parte, dunque. La Regione andrà a verificare le proposte presentate anche nell’ambito della progettazione relativa ai fondi del Next Generation Eu e del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Così come della programmazione dei Fondi strutturali e dei piani integrati regionali: Patto per il Lavoro e per il Clima, Programma di mandato, Strategia Regionale per lo Sviluppo sostenibile Agenda 2030.

Inoltre, la Regione cercherà di tradurre le idee e le proposte dei giovani nelle prossime Linee guida regionali per le future politiche giovanili, sulla base di un lavoro trasversale che coinvolgerà gli assessorati e le strutture competenti.

In prima battuta sarà la Giunta ad esprimersi, già nelle prossime sedute; i progetti saranno poi portati in Assemblea legislativa, per il coinvolgimento di tutte le forze politiche.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/11/06 14:03:00 GMT+1 ultima modifica 2021-11-08T11:17:41+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina