giovedì,  2 dicembre 2021

Agricoltura, danni gelate 2020-2021: in arrivo oltre 65 milioni di euro di indennizzi alle aziende colpite

Via libera dalla Conferenza Stato-Regioni. L'assessore Mammi: "Tra dicembre 2021 e la primavera 2022 arriveremo ad erogare quasi 100 milioni di euro alle nostre imprese”

Pera cimice asiaticaIn arrivo da Roma circa 52,3 milioni di euro per l’indennizzo dei danni causati alle aziende agricole emiliano-romagnole dalle gelate tardive della primavera scorsa, che si aggiungono ai 13 milioni di euro di rimborsi per le gelate 2020 in erogazione a dicembre, per un totale complessivo di oltre 65 milioni di euro. Ai quali si dovrebbe aggiungere un’altra parte importante di risorse anche dal riparto dei 70 milioni di euro per le calamità, stanziati dalla legge di stabilità.

 

Un consistente pacchetto di risorse che il governo si impegna a trasferire alle casse della Regione e che a stretto giro finiranno sui conti correnti dei diretti interessati, una volta effettuate le dovute verifiche da parte dell’assessorato regionale Agricoltura.

 

L’assegnazione all’Emilia-Romagna dei 52,3 milioni di euro è contenuta nella proposta ministeriale di riparto tra le Regioni dei 161 milioni di euro stanziati nell’ambito delle misure urgenti legate all’emergenza Covid e prelevati dal Fondo nazionale di solidarietà per gli interventi compensativi delle perdite dovute alle eccezionali gelate, brinate e grandinate nel periodo aprile-giugno 2021, proposta che oggi ha ottenuto il via libera dalla Conferenza Stato- Regioni.

 

Presentate 3.423 domande di rimborso   

 

Sono state 3.423 le domande di indennizzo pervenute all’assessorato regionale all’Agricoltura per le perdite causate dalle gelate della primavera scorsa. La stragrande maggioranza delle richieste, per la precisione 3.274, riguarda il comparto delle produzioni vegetali, per un danno complessivo stimato di circa 230 milioni di euro, a fronte di un rimborso previsto di circa 51,9 milioni di euro. A queste si aggiungono ulteriori 149 richieste di rimborso presentate da imprese che operano nel campo dell’apicoltura, che hanno denunciato danni per circa 3,3 milioni di euro e che riceveranno indennizzi per un totale di circa 474.000 euro.

 

Il comparto, infine, aspetta l’erogazione della terza e ultima tranche degli indennizzi per i danni causati dalla cimice asiatica. L’Emilia-Romagna è in attesa della liquidazione di una cifra complessiva di circa 11,5 milioni di euro, in aggiunta alle prime due tranche già liquidate agli imprenditori colpiti, per un totale di oltre 51,5 milioni di euro.

 

“Stiamo sollecitando da tempo l’erogazione dei fondi- conclude Mammi- e siamo fiduciosi che ciò avvenga all’inizio del nuovo anno, per dare finalmente una risposta positiva alle legittime aspettative degli agricoltori danneggiati”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/02 18:11:10 GMT+1 ultima modifica 2021-12-02T18:11:10+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina