giovedì,  10 settembre 2020

Agricoltura, firmato l'accordo Italia-Cina per l'esportazione di kiwi: grande opportunità anche per l'Emilia-Romagna

Fino a 7mila tonnellate di prodotto italiano via mare. Coinvolto anche il Servizio fitosanitario della Regione

foto di Dell'Aquila Fabrizio - Regione Emilia-Romagna Diateca AgricolturaUna nave piena di kiwi emiliano-romagnoli e diretta in Cina, senza scali, sta per salpare. 

È arrivata una bella notizia per l’export italiano e regionale: è la firma all’addendum al protocollo commerciale Italia-Cina che permette ai kiwi italiani di arrivare in Cina attraverso il trasporto in nave.

L’accordo è il frutto del lavoro di squadra che ha direttamente coinvolto il Servizio fitosanitario nazionale e quello della Regione Emilia-Romagna, il Mipaaf (ministero Politiche agricole, Alimentari e Forestali) e il ministero degli Affari Esteri. Si tratta di un risultato che consente di spedire fino a 7mila tonnellate di kiwi, su un’unica nave, che raggiungerà la Cina senza scali intermedi.

Ringraziamenti da parte dell’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi alla ministra dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, e al sottosegretario agli Esteri, Manlio di Stefano, per l’importante lavoro diplomatico. L’accordo permetterà infatti di portare i kiwi emiliano-romagnoli in Cina con un mezzo di trasporto alternativo all’aereo e alle navi porta container con una serie di vantaggi che potranno incrementare la competitività di tutta la filiera.

L’accordo per l’export dei kiwi apre la strada alla definizione dei dossier Italia-Cina su mele e pere, e su cui è alto l’interesse dei produttori regionali.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/10 16:40:25 GMT+2 ultima modifica 2020-09-10T16:40:25+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina