sabato,  13 giugno 2020

Turismo, ospitalità, qualità e prezzi competitivi, nella Riviera romagnola vacanze in sicurezza

Il presidente Bonaccini e l'assessore Corsini incontrano albergatori e operatori turistici a Milano Marittima: "Stagione tutt'altro che persa, l'Emilia-Romagna può farcela"

Cervia, incontro con operatori turistici - 13/06/2020La Riviera romagnola è in grado di offrire una vacanza in sicurezza, garantendo come sempre qualità, ospitalità e prezzi competitivi. E ci sono buone probabilità che la voglia di vacanza degli italiani si trasformi in prenotazioni per luglio e agosto. Lo hanno sottolineato questa mattina il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, incontrando commercianti e operatori turistici a Milano Marittima, nel comune di Cervia, nel ravennate, presente anche il sindaco Massimo Medri.

“Mentre si stava gestendo ancora la situazione sanitaria abbiamo cominciato a lavorare con le associazioni di categoria e i sindaci della Costa per gettare le basi della ripartenza, non appena le condizioni sanitarie ce lo avessero consentito- ha detto l’assessore Corsini-. L’Emilia-Romagna ha guidato anche la stesura dei protocolli sulla sicurezza a livello nazionale, e questo ci ha dato la possibilità di far ripartire il turismo in questa regione, in particolare quello della Costa, che rappresenta l’80% del sistema turistico regionale. Sono certo- ha aggiunto- che torneremo ad essere grandi protagonisti, e vi devo ringraziare perché con le aziende ancora chiuse avete avuto la disponibilità di mettervi attorno a un tavolo per definire insieme le modalità della ripresa: se siamo riusciti a ripartire è perché c’è stata grande condivisione e se a metà marzo qualcuno avesse detto che già  a fine maggio saremmo stati nelle condizioni di poter riaprire, nessuno ci avrebbe creduto. Come sempre, qui non ci siamo fermati e ci siamo rimboccati le maniche. C'è tanto da fare, ma siamo pronti".

In questi ultimi giorni, è partita una campagna di comunicazione sulle reti televisive nazionali per promuovere le vacanze in Romagna, un investimento da quasi tre milioni di euro, che guarda anche all'estero.

“Il turismo è uno dei settori più importanti della nostra economia- ha sottolineato il presidente Bonaccini- e sono certo che questa intensa campagna di comunicazione possa portare l’Emilia-Romagna ad avere una buona stagione. La Regione- ha continuato- si è impegnata sui grandi eventi con l’obiettivo di allungare la stagione fino a settembre e ottobre grazie alle manifestazioni sportive e culturali. Abbiamo raddoppiato il moto mondiale di Misano Adriatico, il giro d’Italia è stato posticipato ad ottobre ma potrà dare tante presenze turistiche, l’Ironman è una delle manifestazioni più importanti d’Italia, e si tiene qui. E lo stesso impegno, anche sulla comunicazione, ci sarà per il nostro Appennino, le nostre città d'arte, i nostri itinerari e cammini, tutte le bellezze dell'Emilia-Romagna”.

“Sono stati mesi durissimi, abbiamo lavorato in collaborazione e questo ha dato buoni frutti- ha concluso il presidente-. Il prossimo anno vogliamo completare il rifacimento dei lungomare, investiremo ancora perché vogliamo riaprire i cantieri, per dare anche un messaggio al Paese e guardare al futuro”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/13 16:55:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-15T10:38:21+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina