martedì,  9 giugno 2020

Dalla Regione altri 2 milioni di euro per 16 nuovi progetti di ricerca anti Covid dei laboratori della Rete Alta Tecnologia

Colla e Salomoni: "Un ulteriore incentivo per la ripartenza della nostra economia che promuove nuove tecnologie e nuove soluzioni"

Impresa, ricerca industriale, innovazioneSistemi di intelligenza artificiale per il distanziamento sociale in spazi aperti a supporto della Polizia municipale, per il trasporto pubblico ma anche per il calcolo in tempo reale delle distanze interpersonali e del livello dinamico del rischio di contagio in luoghi pubblici e di lavoro. Trattamenti al plasma freddo atmosferico per la decontaminazione di superfici di alimenti e materiali e oggetti a contatto con gli alimenti, una tecnologia innovativa per la produzione flessibile di mascherine classe FFP3 con potenziata attività antivirale e antibatterica.

Sono, in sintesi, alcune delle soluzioni su cui lavoreranno i 12 laboratori della Rete regionale Alta Tecnologia, finanziati dalla Regione con quasi 1,9 milioni di euro per la realizzazione di progetti di ricerca e innovazione per lo sviluppo di soluzioni di contrasto dell'epidemia da Covid-19. I progetti ammessi a contributo, per un valore totale di 2 milioni e 358 mila euro, dovranno concludersi entro 6 mesi dall'approvazione del finanziamento.

Queste iniziative progettuali si vanno ad aggiungere alle 30 già ammesse a finanziamento la scorsa settimana, con un contributo di 3,1 milioni di euro. Delle sedici iniziative, 9 sono state presentate da centri dipartimentali dell’Università di Bologna e 4 dall’Università di Modena e Reggio Emilia.

 Complessivamente sono stati presentati 198 progetti nelle tre call del bando regionale: 153 da imprese e 45 da laboratori della Rete regionale Alta Tecnologia.

Approfondimenti

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/06/09 11:06:00 GMT+2 ultima modifica 2020-06-09T13:23:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina