mercoledì,  5 agosto 2020

Scomparsa di Sergio Zavoli, il cordoglio di Bonaccini: "Ci lascia un grande giornalista, un uomo di straordinario spessore"

Dal 2004 al 2017, fu anche presidente della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati

“Ci lascia un grande giornalista, un maestro della televisione, uno straordinario narratore e osservatore del proprio tempo, che fu anche uomo delle Istituzioni. Una figura di straordinario spessore, umanità, intelligenza e cultura, che ha messo la propria vita a disposizione del servizio pubblico”.

Così il presidente della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ricorda Sergio Zavoli, giornalista, scrittore e politico, che si è spento all’età di 96 anni.

“Zavoli era nato a Ravenna- aggiunge Bonaccini-, cresciuto a Rimini, di cui era cittadino onorario, aveva radici forti e un solido legame con questa terra, di cui resterà una delle espressioni più alte. Alla nostra Regione, lo voglio ricordare, ha fatto un dono grandissimo. Dal 2004 al 2017 ha presieduto la Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati: strumento di sostegno vero, sia morale che economico, per chi ha subito e sofferto reati particolarmente efferati. E anche in questo ruolo ha messo tutto sé stesso, e il suo forte senso della giustizia e della verità. Ai familiari- aggiunge il presidente- va l’affettuoso pensiero e il commosso abbraccio dell’intera comunità regionale”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/08/05 17:48:01 GMT+2 ultima modifica 2020-08-05T17:48:05+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina