giovedì,  6 agosto 2020

La Regione sostiene creazioni teatrali e performing arts di artisti e compagnie under 40, da Piacenza a Rimini

Selezionati 44 progetti. Felicori: "Siamo impegnati a sostenere il settore per superare la crisi con determinazione"

Teatro Galli_dettaglio palchiL’Emilia-Romagna, anche in questo periodo difficile a causa del Covid-19, si conferma uno dei territori d’Italia più dinamici e reattivi nell’ambito dell’arte scenica e performativa.

Sono 44 i progetti presentati da ensemble, associazioni, cooperative e singoli artisti, under 40, provenienti da tutte le province della Regione Emilia-Romagna, che hanno risposto alla chiamata pubblica del 18 giugno di Emilia Romagna Teatro Fondazione d’intesa con la Regione, per la produzione e distribuzione di spettacoli.

I fondi regionali sono a sostegno delle compagnie di teatro under 40 che non percepiscono i contributi del Fondo unico dello spettacolo (Fus – Mibact) e della Legge regionale n. 13/1999, per favorire, anche in questa fascia produttiva, la ripresa delle attività dopo le misure di sospensione degli spettacoli adottate in contrasto alla diffusione dell’epidemia.

I progetti sono stati valutati dalla Commissione di esperti della produzione teatrale nominata da Emilia Romagna Teatro Fondazione e composta da: Roberto De Lellis, Claudia Di Giacomo, Claudio Longhi, Natalino Mingrone, Enrico Pitozzi.

L’Emilia-Romagna  rimane uno dei territori d’Italia più dinamici nell’ambito dell’arte scenica e performativa: una vocazione che il periodo del lockdown non ha compromesso, e che è ben rappresentata dal numero e dalla qualità dei progetti di nuova creazione pervenuti. E proprio alle nuove creazioni si è deciso di destinare la maggior parte delle risorse disponibili (il budget distribuito è, come previsto, di 120.000 euro): infatti, tra i nuovi progetti (sezione A del bando), su 32 partecipanti, ne saranno sostenuti 11; tra gli spettacoli già realizzati (sezione B del bando), su 12 partecipanti, 1 riceverà il contributo.

Sono stati finanziati progetti di nuova creazione (sezione A) e spettacoli già realizzati che non abbiano effettuato più di 5 recite sul territorio nazionale o regionale (sezione B).

La realizzazione dei progetti selezionati dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2020: gli artisti della sezione A dovranno documentare l’atto del debutto della nuova produzione mentre dello spettacolo della sezione B dovrà essere documentata almeno una nuova replica.

Le graduatorie sono pubblicate da oggi, giovedì 6 agosto, sul sito di Emilia Romagna Teatro Fondazione a questo link .

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/08/06 14:45:16 GMT+2 ultima modifica 2020-08-06T14:45:16+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina