martedì,  3 settembre 2019

Turismo, in Riviera un agosto positivo fa mettere il segno più al bilancio dei primi otto mesi del 2019

Arrivi +2,1%, presenze +1,8%. L'assessore Corsini: "Con i grandi eventi sportivi di settembre, ci sono le premesse per confermare la stagione record 2018"

archivio Agenzia informazione e comunicazione Regione Emilia-RomagnaUn agosto favorevole per il turismo, in ripresa rispetto ai mesi precedenti flagellati dal maltempo, fa mettere il segno più al bilancio dei primi otto mesi dell’anno in Riviera, che chiude in positivo, confermando il trend di crescita dell’ultimo quadriennio.

È il quadro, riferito alle principali località balneari della Costa adriatica, dai Lidi ferraresi a Cattolica, che emerge dalla lettura dei dati elaborati dall’Osservatorio turistico di Regione e Unioncamere Emilia-Romagna, in collaborazione con Trademark Italia. Sulla base delle stime provvisorie il movimento turistico nel periodo gennaio-agosto 2019 ha fatto registrare una crescita complessiva degli arrivi (+0,5%) e delle presenze (+ 0,6%) dei turisti italiani rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre gli stranieri sono aumentati del 2,5% negli arrivi e dello 0,5% nelle presenze. In totale gli arrivi in Riviera hanno superato la soglia dei 6 milioni (per la precisione 6.064.000; +0,8%), e le presenze si sono attestate a quota 37.152.000 (+0,6%).

A far riprendere la corsa della Riviera,  dopo un maggio difficile (-6,2% gli arrivi e -12,3% le presenze rispetto alla passata stagione), seguito da una timida ripresa in giugno (rispettivamente +0,7% e +2%) e da una nuova flessione in luglio (-4,6% gli arrivi, -3,4% le presenze), è stato il mese clou dell’estate italiana, agosto, che storicamente pesa per oltre il 40% sul movimento complessivo del periodo maggio-settembre.

Grazie al riaffacciarsi del solleone estivo, agosto ha fatto registrare un incremento complessivo del 2,1% degli arrivi e dell’1,8% delle presenze, consentendo così di recuperare terreno rispetto alla prima fase della stagione estiva. Nell’arco dei primi otto mesi dell’anno i numeri sono pertanto positivi, grazie anche ad un buon andamento della primavera.      

Il trend della stagione balneare sulla Riviera adriatica nei primi otto mesi del 2019 trova un riscontro indiretto anche nell’andamento dei volumi di autoveicoli in uscita ai caselli autostradali delle principali località, che hanno fatto registrare una crescita complessiva dell’1,6% nel periodo gennaio-agosto, per un totale di oltre 19.400.000  passaggi, con un picco nel mese di agosto (+2,6%), dopo il calo a maggio (-2,7%) e luglio (-1,6%).

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/09/03 16:02:15 GMT+1 ultima modifica 2019-09-03T16:02:15+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina